Mandiamoli a lavorare… Stampa
Scritto da G. Spotti   
Venerdì 30 Aprile 2004 01:00

Sull’Espresso di qualche settimana fa c’era un articoletto che spiega come recentemente il Parlamento ha votato all’unanimità e senza astenuti (ma và...) un aumento di stipendio per i parlamentari pari a circa 1.135,00 € al mese.

Inoltre la motivazione ufficiale è stata camuffata in modo tale da non risultare nei verbali ufficiali…

STIPENDIO = 19.150.00 € al mese
STIPENDIO BASE = 9.980,00 € al mese
PORTABORSE = 4.030,00 € al mese (generalmente parente o familiare)
RIMBORSO SPESE AFFITTO = 2.900,00 € al mese
INDENNITA’ DI CARICA = da 335,00 € a 6.455,00 €
TELEFONO CELLULARE = gratis
TESSERA DEL CINEMA = gratis
TESSERA TEATRO = gratis
TESSERA AUTOBUS-METROPOLITANA = gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADE = gratis
VIAGGI AEREO NAZIONALI = gratis
CIRCOLAZIONE AUTOSTRADALE = gratis
PISCINE E PALESTRE = gratis
FERROVIE = gratis
AEREO DI STATO = gratis
AMBASCIATE = gratis
CLINICHE = gratis
ASSICURAZIONE INFORTUNI = gratis
ASSICURAZIONE MORTE = gratis
AUTO BLU CON AUTISTA = gratis
RISTORANTE = gratis (nel 1999 hanno mangiato e bevuto gratis per € 1.472.000,00)

Intascano uno stipendio e hanno diritto alla pensione dopo 35 mesi in parlamento, mentre obbligano i cittadini a 35 anni di contributi (per ora!).
Circa 103.000,00 li incassano con il rimborso spese elettorali (in violazione della legge sul finanziamento dei partiti), più i privilegi per quelli che sono stati Presidenti della Camera, del Senato o della Repubblica. (Es. la sig.ra Pivetti ha a disposizione e gratis un ufficio, una segretaria, l’auto blu ed una scorta sempre al suo servizio).
La classe politica ha causato all’Italia un danno di 1 miliardo e 225 milioni di euro. La sola camera dei deputati costa la cittadino euro 2.215,00 al minuto!!!