Mandato Arresto Europeo: Castelli, Si Accorgono Che Forse Avevo Ragione Stampa
Scritto da ASCA   
Venerdì 07 Maggio 2004 01:00

''Nel 2001 sono stato criminalizzato quando sollevavo dubbi costituzionali e di carattere tecnico sul testo del mandato di arresto europeo, cosi' come venne approvato dal consiglio dei ministri."

"Mi accorgo con soddisfazione che in Parlamento si fa sempre piu' fatica a trovare qualcuno che lo voglia votare. Forse si comincia a pensare che avevo ragione...''. E' quanto ha dichiarato il ministro della giustizia, Roberto castelli, interpellato al termine della conferenza stampa a Palazzo Chigi sul rinvio all'11 maggio dell'esame da parte della Camera del provvedimento. ''Il mandato di arresto cosi' com'e' formulato va a collidere con molti aspetti della nostra Costituzione - ha proseguito Castelli - e presenta numerose problematiche: c'e' ora uno schieramento trasversale che si accorge che quando dicevo che bisognava pensarci bene e che non si poteva approvarlo in tre sedute non avevo tutti i torti...'.