La Repubblica delle sardine Stampa
Scritto da kulturaeuropa.eu   
Martedì 02 Giugno 2020 08:08

Settantaquattro anni in discesa vorticosa (da ogni parte)

Oggi non c’è niente da festeggiare: non ci interessa chi da una parte ha usato questa Repubblica per i propri interessi consociativi, occupando ogni spazio della Res Publica, né chi rivendica presunte “sovranità” mai esistite nella realtà storica.

Né, tantomeno, ci interessano le agitazioni scomposte di chi vorrebbe tornare alla Lira in compagnia dei Pappalardi di turno.

Noi amiamo l’Italia e proprio per questo questa Italia non ci piace, in tutte e due le declinazioni.

Lavoriamo affinché sorga un’altra Italia, seria, dritta, che svolga finalmente il suo ruolo in Europa con dignità e fierezza.