Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Aprile 2021  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Goldrake PDF Stampa E-mail
Scritto da tgcom24   
Lunedì 22 Marzo 2021 00:26


Doveva essere europeista e filotedesco, invece prende le parti della Perfida Albione...

"Non mi sono ancora prenotato, ma farò Astrazeneca". Lo ha annunciato il premier Mario Draghi parlando dei vaccini in conferenza stampa sul dl Sostegni. "La mia fascia d'età prevede la vaccinazione con Astrazeneca, quindi sì, lo farò, lo ha fatto anche mio figlio in Inghilterra". Draghi ha spiegato che la sospensione delle somministrazioni "non è stata un errore" e che "la decisione non è stata presa per imitazione o 'per interessi tedeschi'".
"Chiunque al mio posto avrebbe fatto lo stesso", ha aggiunto. "Quando l'autorità europea dice 'continuate pure le vaccinazioni, però voglio prendermi un po' di tempo per guardare se effettivamente sono sicure...' Beh, se vi metteste nei panni miei e di altri governanti in Europa cosa avreste fatto? Avreste detto: vabbé, proviamoci?".
"Scuola prima a riaprire quando i contagi lo permetteranno"Il premier ha confermato che la riapertura delle scuole è una delle priorità del governo. "Per quel che mi riguarda la scuola sarà la prima a riaprire quando la situazione dei contagi lo permetterà. Sarà la prima attività a essere riaperta, riprendendo perlomeno la frequenza scolastica fino alla prima media".

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.