Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2021  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
I talebani della Dea PDF Stampa E-mail
Scritto da controinformazione.info   
Mercoledì 25 Agosto 2021 00:12


Mosca accusa Washington per l'Afghanistan

La Russia denuncia il piano Usa in Afghanistan per creare un laboratorio di droga su scala mondiale con il pretesto di combattere il terrorismo nel Paese asiatico.
Il segretario del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, Nikolai Patrushev, in un’intervista pubblicata questo giovedì sul quotidiano locale Izvestia , nel condannare la significativa crescita della produzione di droga in Afghanistan, ha affermato che “invece di combattere il traffico di droga durante due decenni di controllo politico-militare dell’Afghanistan, gli Stati Uniti hanno lanciato un progetto per creare un laboratorio di droga su scala mondiale. La produzione di oppiacei in Afghanistan si è moltiplicata di oltre 40 volte”.
Patrushev ha fatto riferimento alla notevole crescita degli attacchi terroristici sul territorio afghano durante la presenza militare degli Stati Uniti e ha denunciato che gruppi terroristici come Al-Qaeda, Daesh e il Partito Islamico del Turkestan (PIT) hanno trasformato l’Afghanistan nella base delle loro attività terroristiche, hanno minato la sicurezza dei paesi dell’Asia centrale.
D’altronde il segretario del Consiglio di sicurezza della Federazione russa ha sottolineato il grande vantaggio economico che i produttori di armi statunitensi hanno tratto dalla guerra in Afghanistan.

La portavoce della Cancelleria russa accusa gli USA per la droga in Afghanistan
La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zajarova, ha definito scioccante la reazione dell’Occidente al crollo dell’Afghanistan.
Inoltre, la portavoce ha deplorato il fatto che, nonostante le ingenti somme di denaro spese per mantenere le truppe statunitensi sul territorio afghano, Washington non abbia creato infrastrutture sociali o imprese civili in Afghanistan. “Agli afgani comuni restano solo la devastazione e i lutti. Lo stesso sviluppo del Paese è tornato indietro di decenni”, ha precisato.
La Zajarova ha sostenuto la necessità di una risoluzione del conflitto in Afghanistan attraverso i canali diplomatici, sottolineando che la Russia è pronta a dialogare con quelle forze che hanno la volontà popolare di rendere l’Afghanistan uno stato forte e prospero.
I talebani hanno preso il controllo di quasi tutto l’Afghanistan, dopo aver preso domenica la capitale Kabul senza alcuna resistenza da parte delle forze governative , addestrate dagli Stati Uniti, e dopo che il presidente Ashraf Qani, alleato di Washington, è fuggito dal Paese .
Washington ha ricevuto dure critiche dalla comunità internazionale per aver scatenato oggi il caos in Afghanistan, ritirando frettolosamente le sue truppe da questo Paese, senza considerare le conseguenze future.

Nota: Queste azioni di Washington rientrano nel consueto ruolo distruttivo che gli USA utilizzano nelle loro operazioni belliche che lasciano sempre rovine, decine di migliaia di vittime civili e destabilizzazione dei paesi oggetto dei loro interventi militari. Lo stesso copione utilizzato in Iraq, in Libia, in Siria, in Somalia, nello Yemen e negli altri teatri di guerra dove le forze statunitensi e della NATO sono intervenute per raggiungere loro interessi geopolitici, coperti sempre da “nobili” pretesti (portare la democrazia, diritti umani, ecc..).

Fonte:
https://www.hispantv.com/noticias/rusia/497575/drogas-eeuu-afganistan-taliban

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.