Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Giugno 2022  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
27282930   

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Santiago "Matamoros" matado dai suoi? PDF Stampa E-mail
Scritto da Franco Cardini   
Lunedì 17 Maggio 2004 01:00

Gli esiti grotteschi di un approccio irenistico al confronto tra culture diverse. Calpestare la propria identità non vuol dire rispettare quella degli altri.

Secondo una notizia di questi giorni, le autorità religiose spagnole si starebbero accingendo a disporre la rimozione della statua di Santiago «Matamoros» dalla prestigiosa cattedrale-santuario di Santiago de Compostela, la città galiziana da oltre un millennio mèta di un incessante pellegrinaggio a quella che tradizionalmente è la tomba dell'apostolo Giacomo, i resti del quale - secondo la leggenda - sarebbero misteriosamente giunti ai lidi del nord-ovest spagnolo dalla Terrasanta. Sulla veridicità del racconto leggendario e la verosimiglianza dell'autenticità delle reliquie di san Giacomo, il discorso è aperto
da molto tempo: è tuttavia indubbio che la tradizione del pellegrinaggio lungo il Camino de Santiago - la celebre «Via Lattea» - è una delle più forti e delle più significative del mondo cristiano. Il pellegrinaggio compostelano può essere considerato uno dei veri e propri assi culturali lungo i quali si è andata costituendo nei secoli la coscienza identitaria europea. Ciò lo rende di particolare significato in quest'anno di allargamento sostanziale dei paesi aderenti all'Unione Europea, che è del resto anche «Anno Sant

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.