Cavalcare le vette Stampa
Scritto da Agi   
Venerdì 21 Maggio 2004 01:00

Quattro scalatori asiatici muoiono sul mitico Everest nel giorno in cui lo sherpa Pemba Dorji fissa un nuovo primato di ascesa. Onore ai caduti della montagna.

Seul, 21 mag. - L'Everest, teatro oggi della straordinaria impresa dello sherpa Pemba Dorji che ha raggiunto la vetta in otto ore e 10 minuti, ha avuto un pesante tributo di vite in questi giorni. Quattro scalatori, tre sudcoreani e una giapponese, sono morti mentre scendevano dalla cima. I corpi dei sudcoreani sono stati trovati oggi, dopo che dei tre si erano perse le tracce all'inizio della settimana. Facevano parte di una spedizione di sette persone, due delle quali si erano staccate dal gruppo perche' sfinite. La terza vittima aveva cercato di andare in loro soccorso. Shoko Ota, giapponese, era riuscita ad essere la seconda piu' anziana rocciatrice a raggiungere la vetta. A 63 anni, 20 anni dopo aver cominciato a scalare aver conquistato il Kilimangiaro, e' precipitata in un crepaccio ed e' rimasta appesa alla corda di sicurezza, uccisa dallo strappo della caduta.