Cannes vota contro Bush Stampa
Scritto da Agi   
Sabato 22 Maggio 2004 01:00

Palma d’oro a Michael Moore per Farenheit 9/11. Un film che pone sotto accusa il presidente e tutta la leadership americana, coinvolgendola più o meno indirettamente nell’assalto alle Twin Tpwers e al pentagono

Cannes, 22 mag. - La giuria del 57esimo Festival del Cinema di Cannes, guidata da Quentin Tarantino, ha assegnato la Palma d'Oro al documentario di Michael Moore "Fahrenheit 9/11", per ammissione dello stesso registra un atto d'accusa al presidente Bush. E' la prima volta che la Palma d'Oro viene assegnata ad un documentario. Per il suo precedente documentario, "Bowling for Columbine" - una stringente e impietosa indagine sull'uso delle armi nelle scuole americane - Moore aveva vinto un Oscar l'anno scorso. Il premio della Giuria e' stato invece assegnato all'attrice Irma P. Hall protagonista di "Ladykiller" dei fratelli Joel e Ethan Coen, e al primo film thailandese mai ammesso in concorso, "Tropical Malady" di Apichatpong Weerasethakul. Il francese Tony Gatlift ha ottenuto il premio per la migliore regia per il film "Esuli". Infine i premi riservati al migliore attore e alla migliore attrice sono andati rispettivamente a un giapponese e a una cinese. L'attore bambino Yagira Yuuya e' stato premiato per il film "Nobody Knows", storia di quattro bambini abbandonati dalla madre. L'attrice di Hong Kong, Maggie Cheung, ha ottenuto il premio per il film "Clean".