Mondiali 2006:Usa, calcio e libero mercato Stampa
Scritto da AFP   
Mercoledì 21 Aprile 2004 01:00

Monaco: Il governo regionale della Baviera si è detto estremamente preoccupato per il divieto di vendere birre e salsicce tedesche durante i mondiali 2006 di calcio.

La Federazione internazionale di football (Fifa) infatti ha stipulato un contratto d’esclusiva con un gigante della birra ed una catena di fast food, entrambi americani.

In virtù di questo contratto di 40 milioni di euro, i trenta stand ufficiali dei due stadi bavaresi di Monaco e di Norimberga non dovranno proporre prodotti che non siano americani.

Posto di fronte al fatto compiuto, lo Stato regionale si rivolgerò al Comitato d’organizzazione dei Mondiali per trovare una soluzione, ha affermato il porta parola del ministero regionale della Cultura, Monika Hohlmeier.

Secondo i termini del contratto, le società locali non possono vendere i loro prodotti all’interno del circuito del Mondiale 2006 se non "a patto di non entrare in concorrenza con il fornitore ufficiale della Fifa".