Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Settembre 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Internet, una falla rischia di mandare in tilt il Web PDF Stampa E-mail
Scritto da corriere.it   
Lunedì 26 Aprile 2004 01:00

Sui routers che governano la Rete c'è un difetto a «rischio hacker». Uno studioso americano presenterà giovedì i risultati.

WASHINGTON - Internet è in pericolo. I ricercatori hanno scoperto una falla che, se non sarà riparata, potrà essere sfrutatta dagli hackers per mandare in tilt la Rete globale, facendo saltare tutte le connessioni e impedendo l'invio di email e messaggi istantanei. Un doppio avvertimento alla comunità tecnologica mondiale è partito dal dipartimento per la Sicurezza Interna negli Usa e dal centro nazionale per la cybersicurezza in Gran Bretagna e la scelta dei tempi non è casuale. Giovedì a Vancouver (Canada) un ricercatore americano, Paul Watson, presenterà pubblicamente i risultati di un suo studio che ha individuato il problema. I governi americano e britannico, così come gran parte degli esperti di sicurezza delle grandi società internazionali, sono al corrente da settimane di ciò che ha scoperto Watson, ma lo studioso ha previsto che i rischi diventeranno seri dopo la sua relazione ad una conferenza sulla sicurezza del web. «Cinque minuti dopo che avrò lasciato la sala, gli hacker cominceranno a capire come lanciare gli attacchi», ha detto Watson.

PROTOCOLLO - Il problema riguarda il Tcp, ovvero il «Transmission control protocol», il protocollo che gestisce tutto il traffico sulla Rete. Watson sostiene di aver individuato un metodo per far chiudere le connessioni al web dei personal computer e soprattutto dei routers, le apparecchiature che coordinano il flusso dei dati e costituiscono gli snodi fondamentali di Internet. Gli esperti fino ad ora ritenevano che occorressero tra 4 e 142 anni per riuscire a costringere a distanza i routers a bloccarsi e ripartire - mandando ko nello stesso tempo la navigazione su Internet per larghe fette di utenti - perché occorre indovinare un numero che cambia continuamente, in mezzo a  

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.

pornbox.cc jav-legend.com