Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Luglio 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Alterview
GENTE POCO RACCOMANDABILE PDF Stampa E-mail
Scritto da Stefano Liberti   
Lunedì 28 Giugno 2004 01:00

Estremisti neocons e sionisti cristiani, esponenti del Likud e mafia “russa”: al King David di Gerusalemme si riunisce il Gotha del vero terrorismo globale per discutere del diritto divino di Israele ad assoggettare i Palestinesi e dell’Islam come nuovo Male Assoluto.

«Israele è il ground zero della cruciale battaglia per la sopravvivenza della nostra civiltà». È con questi toni solenni che si è aperto domenica scorsa il primo Jerusalem summit, evento di fondazione di un nuovo think tank internazionale che si propone di «creare nuovi paradigmi per la questione di Israele e dello stato palestinese».
Riunita per tre giorni a Gerusalemme, la manifestazione ha visto la partecipazione dei principali leader dell'estrema destra israeliana, di importanti esponenti della cupola neo-conservatrice e di noti ideologi del movimento sionista cristiano. «Una nuova alleanza di gente di molte fedi e nazioni devote a Israele», come annunciava il comunicato stampa approntato per l'occasione dagli organizzatori. Tra le persone riunite a questa kermesse spiccavano, da parte israeliana, vari esponenti del partito dell'Unione nazionale, come il ministro dei trasporti Avigdor Lieberman e quello del turismo Benny Elon, oltre ai likudnik più estremisti, come l'ex premier e attuale ministro delle finanze Benyamin Netanyahu e il ministro della sicurezza interna Uzi Landau. Da parte americana sono invece convenuti alcuni tra i più noti guru della galassia neo-cons: Richard Perle, membro e già presidente dell'influente Defence policy board del Pentagono; Daniel Pipes, esperto di islamofobia nominato da Bush nel consiglio di amministrazione dello Us Institute for peace; Elliot Abrams, del Consiglio di sicurezza nazionale, già noto per aver partecipato all'Irangate e aver organizzato gli squadroni della morte in Salvador e Guatemala durante l'amministrazione Reagan.

L'islam, il nuovo totalitarismo

A consultare il sito web messo in piedi per l'evento (www.jerusalemsummit.org), si scoprono i princìpi fondanti di questa nuova «alleanza di intellettuali, leader pubblici e religiosi»: la convinzione che tutta la terra tra il mar Mediterraneo e il Giordano appartenga al popolo ebraico; la ricerca di soluzioni «creative» per gli arabi palestinesi che vivono a Gaza e in Giudea e Samaria (Cisgiordania); l'identificazione dell'islam con il nuovo totalitarismo.
È partendo da questi significativi punti fermi che gli avventori hanno potuto ascoltare compiaciuti la «road map» alternativa del ministro Elon, che prevede la sconfitta totale dei palestinesi e la loro deportazione verso la Giordania. Hanno poi potuto applaudire Perle - insignito per l'occasione di un'onorificenza creata ad hoc - quando ha detto senza usare mezzi termini che «gli Stati uniti dovrebbero ora attaccare la Siria».

La mafia russa si getta nella mischia

Al di là dei nomi conosciuti dell'establishment dell'estremismo sionista predominante negli attuali governi israeliano e statunitense, vi erano anche altre figure meno note, la cui partecipazione è significativa perché segna l'allargarsi del fronte favorevole al ridisegno del Medioriente in funzione della Grande Israele. Prima di tutto, tra gli organizzatori del summit spicca la Michael Cherney foundation, creata dall'omonimo uomo d'affari di origine russa per assistere le vittime degli attentati suicidi e le loro famiglie. Arricchitosi dal nulla dopo il crollo dell'Unione Sovietica, Cherney è stato accusato di complotto contro lo stato in Bulgaria e si è rifugiato in Israele, dove è considerato da alcuni il «padrino dei padrini della mafia russa». Oltre al soccorso delle vittime, la fondazione da lui creata è impegnata attivamente nel convertire la chiesa ortodossa russa - tradizionalmente antisemita - al sionismo militante, in funzione di un presunto nemico comune: l'islam.
Sulla sua stessa lunghezza d'onda appaiono le varie organizzazioni sioniste cristia

 
A quando il sesso con gli animali? PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Lunedì 28 Giugno 2004 01:00

Risse alcoliche, transessuali, donne bisex: il Grande Fratello inglese tenta in ogni modo di risollevare gli ascolti del programma. Abbassando – per quanto è ancora possibile – il livello del programma ogni oltre limite di decenza. Cronache di ordinaria tristezza nell'era della società dello spettacolo.

LONDRA - Una cantante bisessuale nella casa del Grande Fratello. Dopo Nadia, che gli altri concorrenti hanno scoperto essere transessuale, ecco l'ultima trovata degli inglesi di Channel 4 per risollevare le sorti del reality show in crisi di ascolti. Becki Seddiki, 33 anni, è stata inserita nel Big Brother d'Oltremanica quando la gara era già iniziata da un mese per rimpiazzare alcuni concorrenti costretti ad abbandonare prematuramente.

Dieci giorni fa i ragazzi del Grande Fratello inglese, in seguito all'abbondante consumo di alcool, avevano dato vita ad una sorta di rissa. L'episodio aveva fatto registrare il record annuale di ascolti del programma, ma aveva anche costretto gli organizzatori a comminare qualche punizione esemplare. Tre concorrenti sono stati cacciati, rendendo necessario un rimpiazzo.

L'arrivo di Becki ha gettato lo scompiglio nella trasmissione. La ragazza, che pur non avendo alcun contratto discografico ha pubblicato su Internet alcuni pezzi pop e R&B, si è presentata con due bottiglie di champagne (era la prima volta che i concorrenti vedevano alcool dopo il fattaccio della rissa). Poi, ha iniziato a flirtare con tutti gli uomini della casa, attirandosi le ire delle donne.

Subito grande il feeling tra Becki e Nadia: "Conosco il tuo segreto e ti ammiro", ha detto l'ultima arrivata alla concorrente con un passato da uomo. "Per me sei donna al cento per cento". Nel frattempo, la famiglia di Becki, nata in Marocco, implora che la figlia abbandoni il programma: "Non vogliamo vederla che gira in casa senza vestiti", hanno dichiarato al Daily Mirror Ahmed e Fatima Seddiki.

 
I risultati dello "scontro di civiltà": abbiamo mandato a morte sedici afghani PDF Stampa E-mail
Scritto da Ansa   
Domenica 27 Giugno 2004 01:00

Sedici civili afghani, che hanno creduto nella fata morgana della democrazia e nella normalizzazione del paese, sono stati uccisi dai compatrioti in una sezione elettorale. La Dea Ragione continua a generare mostri.

 
Il liberismo vuol dir bancarotta PDF Stampa E-mail
Scritto da Il Messaggero   
Domenica 27 Giugno 2004 01:00

Il ministero del Tesoro alle prese con un buco incolmabile. Lo Stato gestito come una società di calcio.

Dovrebbe consentire un risparmio di circa 4 miliardi. È un vincolo molto rigido che costringe tutte le amministrazioni pubbliche a ridurre le loro uscite, senza fare tante distinzioni fra veri sprechi, spese utili e spese indispensabili. Come ha lamentato il presidente della Corte dei conti, questo tipo di intervento in realtà più che ridurre le spese le rinvia nel tempo: quello che non si spende oggi si dovrà spendere domani.
Fondo immobiliare . Il Tesoro conta di incassare almeno 3 miliardi di euro grazie alla vendita degli immobili pubblici. Stiamo parlando dei palazzi che ospitano gli uffici pubblici: ministeri, caserme, scuole eccetera. Lo Stato li cede ai privati per poi stipulare i contratti d’affitto. Anche questa, come è evidente, è una misura che consente allo Stato di incassare soldi subito, ma che i contribuenti pagheranno con gli interessi in futuro.
Consip . È la società che cura le convenzioni fra lo Stato e i suoi fornitori. Grazie alla Consip negli ultimi quattro anni è stato possibile risparmiare molti miliardi di euro sulle bollette telefoniche, gli acquisti di cancelleria, di computer, il noleggio delle fotocopiatrici, gli appalti per le pulizie. Si sa che il Tesoro vuole ulteriormente incrementare l’utilizzo delle convenzioni Consip. Si fanno anche delle cifre: 2 miliardi di maggiori risparmi. Ma in che modo si pensa di estendere il ricorso agli acquisti centralizzati da parte delle amministrazioni? In teoria potrebbe essere reso obbligatorio per tutte le amministrazioni (anche asl comuni), ma già l’anno scorso la sollevazione di amministratori e fornitori costrinse il governo ad allentare la morsa.
Tagli alle imprese . Tremonti vuole abolire o comunque ridurre gli incentivi alle imprese introdotti dal centrosinistra (la legge 488) e altre agevolazioni. L’obiettivo è un risparmio di 4 miliardi, da utilizzare per coprire il promesso taglio delle tasse promesso. Ma quali tasse? Per far digerire a gli imprenditori un taglio ai loro incentivi sarà probabilmente necessario destinare le risorse al taglio dell’Irap; misura peraltro caldeggiata da quasi tutti i partiti della maggioranza. Rimangono dunque da trovare almeno 8-10 miliardi indispensabili per abbassare le aliquote dell’Irpef. È una cifra molto grossa, e ancora non è chiaro con quali risparmi potrà essere finanziata.
Cooperative, rendite finanziarie . Nei giorni scorsi alcuni esponenti del governo hanno indicato dove secondo loro si dovrebbe intervenire. Il vicepresidente Gianfranco Fini per esempio ha annunciato che finiranno «alcuni privilegi fiscali per le centrali cooperativistiche». Sempre Fini e altri uomini di An hanno parlato di un aumento della tassazione sulle rendite finanziarie (cioè su chi, per esempio, investe in borsa o compra titoli di Stato). Il ministero del Tesoro però ieri l’ha escluso «nella maniera più totale».

 
Presto, in Cina ! PDF Stampa E-mail
Scritto da Ansa   
Domenica 27 Giugno 2004 01:00

I telefoni cellulari possono portare alla diminuzione anche di un terzo della fertilita' maschile. Il Sunday Times anticipa alcuni risultati di uno studio che verra' presentato martedi' a Berlino, in occasione di un congresso internazionale sulla fertilità

 
Una società sempre più stupefacente PDF Stampa E-mail
Scritto da www.gabrieleadinolfi.it   
Domenica 27 Giugno 2004 01:00

Rese note le cifre allarmanti della tossicodipendenza giovanile

 
Niente stele, faccetta nera PDF Stampa E-mail
Scritto da Agi   
Domenica 27 Giugno 2004 01:00

La decisione demagogica di smantellare, danneggiandola gravemente, al stele di Axum per inviarla in Etiopia, dove nessuno la vuole, ha condannato un monumento artistico e storico al dimenticatoio in un costoso deposito presso Fiumicino

Il suo viaggio di ritorno non e' mai iniziato. Infatti, la stele di Axum, smontata da piazza di Porta Capena nei mesi scorsi e' ancora a Roma. Stoccata nei suoi tre tronconi in un deposito dell'aeroporto di Fiumicino.
La societa' Skylink ha vinto l'appalto per il trasporto in Etiopia del monumento ma ad Axum la pista dell'aeroporto non permette l'atterraggio del gigantesco Antonov, uno dei pochi aerei in grado di effettuare il trasporto, anche se in tre voli distinti, delle 150 tonnellate dell'obelisco. In attesa di una soluzione la stele rimane dov'e'. In un primo momento si era presa anche in considerazione la possibilita' di riportare l'obelisco in Etiopia via mare, come era stata fatto 67 anni fa, quando era partita dal porto di Massaua. Ma oggi Massaua e' in territorio eritreo come la maggio parte della strada che collega il porto ad Axum e per le tensioni fra i due stati l'ipotesi e' stata scartata.

 
Microsoft, Ue sospende condanna PDF Stampa E-mail
Scritto da ilgiorno.it   
Domenica 27 Giugno 2004 01:00

Bill Gates dovrebbe pagare una multa record di 497 milioni di euro.

Il provvedimento e' stato adottato in attesa della decisione della Corte di giustizia europea sul nuovo ricorso presentato dal gruppo americano

Bruxelles, 27 giu. (Adnkronos) - Temporanea sospensione della condanna Ue per Microsoft. Lo ha annunciato la Commissione che ha sospeso l'applicazione della condanna inflitta nel marzo scorso al colosso informatico per abuso di posizione dominante. La sospensione e' stata adottata in attesa della decisione della Corte di giustizia europea sul nuovo ricorso presentato dal gruppo americano. Il termine di novanta giorni dato a Microsoft -spiega una nota- per fornire una versione del sistema operativo Windows senza il lettore Media Player scade lunedi' 28 giugno. La commissione e' dell'opinione che ''non sia appropriato applicare le ingiunzioni prima che il presidente della Corte di prima istanza decida sul ricorso di Microsoft per misure ad interim''. Microsoft ha presentato il suo ricorso alla Corte di giustizia Ue ieri e gia' l'8 giugno scorso aveva chiesto l'annullamento della condanna antitrust, che prevede una multa record di 497 milioni di euro. La Commissione ritiene, infine, che le ingiunzioni decise nei mesi scorsi siano ''ragionevoli, equilibrate e necessarie per ristabilire la concorrenza nel mercato e che ci sia un forte interesse pubblico affinche' siano applicate senza attendere un giudizio sulla sostanza del caso''.
 
Eurogm PDF Stampa E-mail
Scritto da Agi   
Sabato 26 Giugno 2004 01:00

Come preannunciato su noreporter l’Unione Europea ha dato il via libera al mais transgenico americano. Decisivo il voto italiano.

Bruxelles, 25 giu. - L'Ue ha autorizzato l'immissione sul mercato del mais ogm, destinato all'uomo. Ora deve esprimersi il Consiglio dei ministri europei. - In caso di responso positivo, l'autorizzazione sara' della durata di dieci anni. In un comunicato la Commissione europea ha sottolineato che il mais NK603 ha superato i controlli internazionali in materia di sicurezza per la salute e ha ricordato che, in caso di immissione sul mercato, sara' sottoposto alla legislazione europea che prevede una speciale etichettatura per avvertire il consumatore della presenza di Ogm nel prodotto

 
È tutta una fetenzia PDF Stampa E-mail
Scritto da Agi   
Sabato 26 Giugno 2004 01:00

Riaperta una discarica inquinante a Parapoti, presso Battipaglia. Gli abitanti hanno bloccato i treni in transito. Si tratta con le autorità che evidentemente non sentono il fetore

Salerno, 25 giu. - Il traffico ferroviario nord-sud a lunga percorrenza è interrotto da circa quattro ore nel tratto tra Salerno e Battipaglia interessato dal blocco ferroviario attuato dai cittadini che protestano contro la riapertura della discarica di Parapoti di Giffoni Vallepiana, che dovrebbe essere utilizzata come sito provvisorio di stoccaggio delle ecoballe provenienti dagli impianti per la produzione di combustibile da rifiuti. Sulla linea ferroviaria, in varie stazioni, sono ormai bloccati 11 treni a lunga percorrenza con circa 4.000 viaggiatori per i quali Trenitalia e la protezione civile si stanno prodigando per dare assistenza e acqua. Trenitalia e' riuscita ad allestire 11 pullman sostitutivi per il trasbordo dei passeggeri dei treni a lunga percorrenza ed altri 6 per il trasbordo di quelli che viaggiavano su treni regionali. Nella zona si sono recati il questore e il prefetto di Salerno che stanno cercando di fare opera di mediazione e tentare di far togliere il blocco dai binari. La tensione e' alta. I manifestanti proseguono le proteste anche con i 4 blocchi stradali attuati sull'arteria che conduce a Parapoti.
 
Con quella bocca può dire ciò che vuole PDF Stampa E-mail
Scritto da Agi   
Sabato 26 Giugno 2004 01:00

Monica Lewinsky si sente “tradita” dalla versione dei fatti sui suoi esami orali alla Casa Bianca. Che le hanno fruttato fama e ricchezza.

Monica Lewinsky si sente tradita dalla versione dei fatti che Bill Clinton dà nella sua autobiografia della loro relazione. In una intervista rilasciata alla tv britannica Itv l'ex stagista si è detta delusa da come l'ex presidente parla di loro due in 'My life'. Clinton, secondo la Lewinsky, non riconosce di averle distrutto la vita. "Non mi aspettavo che scendesse nei particolari della nostra relazione", ha detto. "Ma almeno speravo che correggese le dichiarazioni false che lui e il suo staff rilasciarono urante il processo col solo obiettivo di proteggere la presidenza". In 'My life', appena uscito nelle librerie statunitensi, Clinton si dichiara orgoglioso del modo in cui è riuscito a proteggere il suo incarico. "Lo ha fatto a mie spese", accusa Monica. "Durante il processo mi ha distrutto. Era l'unico modo per evitare l'impeachment", ha sostenuto. "Ma è una vergogna. Io ero una ragazzina e sentirlo dire quelle cose mi ha ferito. Ma è ancora peggio sentirle ripetere ora". Durante l'intervista, la Lewinsky ha più volte insistito sul fatto che lei e l'ex capo della Casa Bianca hanno avuto una relazione consensuale, mentre nelle 957 pagine di 'My life' Clinton non usa mai la parola relazione o rapporto, ma solo 'improprio incontro'. Anche Monica, che oggi ha 30 anni, ha dato alle stampe la sua versione dell'affaire che ha fatto tremare l'America. Lo ha fatto in 'Monica's story', pubblicato nel 1999. In questi anni ha fatto la testimonial per un'azienda di prodotti dietetici e partecipato come ospite a un reality show della tv statunitense.

 
<< Inizio < Prec. 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.

pornbox.cc jav-legend.com