Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Toilette a cronometro! PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Martedì 10 Agosto 2004 01:00

Questa l'idea di una catena di pub a Londra. Hai 60 secondi per fare i tuoi bisogni, dopodichè la porta si aprirà automaticamente. Bisognerà esercitarsi anche in queste cose per rientrare nei ristretti tempi a disposizione. Se non si riesce l'umiliazione è assicurata! ...come fossimo robot programmati...

LONDRA - Ragazze, fuori! Basta con le chiacchiere e il makeup nei bagni dei locali pubblici: tra qualche tempo le porte delle toilette si apriranno automaticamente dopo un minuto di permanenza. E' l'idea di una catena di pub inglesi, Brannigans, che vuole eliminare le lunghe code in attesa davanti ai bagni.

Secondo un'inchiesta commissionata dalla Brannigans, i clienti dei pub, soddisfatti di birra e servizio, si lamentano della snervante attesa davanti alle toilette. Attesa che sarebbe causata soprattutto (per non dire soltanto) dalle donne, che, in bagno, non ci vanno solo per i loro bisogni corporali. Le signore si "incipriano il naso", chiacchierano con l'amica e, a conti fatti, perdono un sacco di tempo.

Così, la soluzione: presto nel primo pub, a Londra, saranno sperimentate le porte a tempo. Dopo 60 secondi dall'ingresso nella toilette, la porta si spalancherà automaticamente, con grande imbarazzo il malcapitato (o più probabilmente la malcapitata). Se l'esperimento avrà successo, dicono da Brannigans, le porte "a tempo" saranno introdotte negli altri locali della catena entro Natale.

Naturalmente ci sono già le prime proteste, soprattutto sulla tempistica. "Ci vogliono molto di più di 60 secondi per fare i propri bisogni. Non si dovrebbero imporre limiti su una cosa del genere", ha detto al quotidiano The Sun una ragazza di venticinque anni.

Chissà se le signore gradiranno l'altra novità che Brannigans ha intenzione di sperimentare: depositi per le scarpe con il tacco, scomode per ballare. In cambio saranno fornite delle ciabatte più confortevoli.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.