Il boomerang Stampa
Scritto da Agr   
Sabato 25 Settembre 2004 01:00

Par condicio: condannato un senegalese per aver urlato “sporco bianco”. Il politically correct impedisce oramai ogni sfogo. È sicuramente giusto che se c'è una norma sia applicata in ogni direzione, ma noi gradiremmo una par condicio non dettata dalle paranoie ma dal buon senso, nel segno del laissez faire

LECCO - Un giovane immigrato senegalese, S.M. di Montevecchia (Lecco), e' stato condannato oggi dal tribunale di Lecco per le offese rivolte all'autista di un pullman di linea, durante un diverbio: "Sporco bianco, bianco bastardo" sono le espressioni ritenute razziste, pronunciate dal ragazzo senegalese. I fatti risalgono al giugno del 2000 a Casatenovo, in provincia di Lecco. Il passeggero senegalese paghera' le spese processuali, 100 Euro di multa e 200 di danni morali, che l'autista devolvera' a una parrocchia.