Eh no, dell’arbitro proprio no ! Stampa
Scritto da Agi   
Domenica 17 Ottobre 2004 01:00

Le scaramucce inter/etniche in Olanda oltrepassano ogni limite pur restando nella goliardia da stadio. Ma converrete che assimilare il popolo eletto a quello del fischietto è davvero sintomo di cattivo gusto.

L'Aja, 17 ott. - E' stata sospesa ieri a dieci minuti dalla fine la partita tra l'Ado l'Aja e il Psv Eindhoven, valida per il campionato olandese di prima divisione, dopo che il pubblico di casa aveva ripetutamente indirizzato canti e grida a carattere anti-semita contro l'arbitro, l'internazionale Rene' Temmink. In quel momento la squadra locale era in svantaggio per 0-2. Temmink ha deciso di applicare le nuove norme del regolamento relative agli insulti nei confronti della direzione di gara; la sua decisione e' stata avallata dal sindaco dell'Aja, Dick Deetman, che era stato del resto messo sull'avviso dalla polizia. E' la prima volta in cui nei Paesi Bassi un incontro di campionato e' interrotto per tale ragione. Il mese scorso i tifosi dell'Ado si erano gia' resi protagonisti di analoghe intemperanze durante una partita della loro squadra contro l'Ayax, di uno dei cui giocatori avevano ingiuriato la fidanzata.