Da Hollywood alla Tate gallery Stampa
Scritto da Agi   
Giovedì 21 Ottobre 2004 01:00

Bin Laden, il socio della Casa Bianca che fa furore nelle videocassette prodotte dalla Cia e dirette dal regista di guerre stellari diventa a Londra un prodotto artistico.

Londra, 21 ott. - Due artisti londinesi hanno ricreato virtualmente la dimora afghana di Osama bin Laden. Ben Lenglands e Nikki Bell stanno raccogliendo i frutti del loro lavoro: quest' opera potrebbe ottenere uno dei più controversi riconoscimenti artistici del mondo, il Premio Turner, che attrae circa 100 mila visitatori l' anno nella galleria Tate Britain. Guidati dai movimenti di un joystick da videogioco, i visitatori della galleria possono esplorare la modesta abitazione dello sceicco del terrore. Per realizzare l' opera, Langlands e Bell - incaricati dall' Imperial War Museum - hanno visitato personalmente la casa che ospitò Bin Laden fino al 1996, anno in cui si trasferì in Sudan. La cultura compie sempre più spesso incursioni nel mondo della politica, ma questo ultimo lavoro sta facendo discutere in Gran Bretagna, dove ci si domanda cosa sia giusto o meno definire arte.