Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Giugno 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
2930     

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Portasse sfiga ? Stampa
Scritto da Adnkronos/Marketwatch   
Venerdì 26 Novembre 2004 01:00

Le vicissitudini degli ultimi amministratori delegati della Mc’Donald: un infarto e un tumore subito dopo la nomina. Eletto martedì il nuovo dirigente della fast dead

Charlie Bell si e' dimesso dalla carica di presidente e amministratore delegato del
colosso mondiale dei fast-food McDonald's per focalizzarsi completamente sulla sua battaglia contro il cancro. Jim Skinner, suo vice fin qui, e' stato nominato amministratore delegato con effetto immediato nella tarda serata di lunedi'. Bell, 44 anni, ha ricoperto le funzioni di amministratore delegato soltanto per sette mesi succedendo a Jim Cantalupo, scomparso improvvisamente ad aprile a causa di un infarto. Appena due settimane dopo la nomina e' arrivata per Bell la diagnosi di cancro, poi un intervento chirurgico e la
chemioterapia. Da allora il manager ha dovuto dedicare gran parte delle proprie energie alla cura dei problemi di salute mancando a numerosi importanti eventi di McDonald's, come le Olimpiadi e la 'conference call' per i risultati del terzo trimestre.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.