Delirio di onnipotenza Stampa
Scritto da corriere.it   
Venerdì 26 Novembre 2004 01:00

Una giovane ragazza ha ucciso il figlio appena partorito e l'ha chiuso in una valigia. Se un tempo si cercava di evitare di rimanere incinta, oggi il problema è quello di occultare il cadavere del neonato. Presto verrà riconosciuto il diritto di proprietà sul feto? Pannella&company già gongolano

SIENA, 25 NOV - Una studentessa universitaria di 19 anni, residente in un paese della provincia di Avellino, anni ha ucciso il figlio, appena partorito, e lo ha tenuto rinchiuso in una valigia di tela per circa 15 giorni. Il cadaverino è stato scoperto dalle donne delle pulizie del convitto senese per studentesse universitarie dove la ragazza risiedeva.
La macabra scoperta è avvenuta nella tarda mattinata di giovedì al momento di rifare le camere. Nella stanza dove la giovane campana abitava da sola, è stato avvertito un fortissimo cattivo odore provenire da un armadio che è stato aperto scoprendo la valigia con dentro il corpicino di un maschietto. È stata avvisata la polizia che sapute le generalita della giovane è riuscita a rintracciarla alla stazione Fs Chiusi dalla quale stava partendo, forse, per tornare a casa. La ragazza è sotto interrogatorio.