Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
        1
  2  3  4  5  6  7  8
  9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Il rettile internazionale PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Lunedì 11 Settembre 2017 00:10


C'è e domina il mondo. Parola di Netanyahu jr.

La retorica antisemita, razzista e complottista cara ai gruppi di estrema destra e populisti sul web ha trovato un inaspettato sostenitore: Yair Netanyahu, di religione ebraica e figlio del primo ministro israeliano Benjamin. L'ultimo, incredibile post di Nair su Facebook ha suscitato polemiche e stupore in Israele, tra l'altro in un momento molto difficile per il premier, visto che ieri sua moglie Sara (madre di Yair) è stata praticamente incriminata per alcune spese sospette che, secondo la procura, sarebbero state effettuate utilizzando soldi pubblici.
Yair, 26 anni, ha postato su Facebook un'immagine, "La catena del cibo",  in cui il miliardario e filantropo George Soros, spesso bersaglio di complottisti ed estrema destra antisemita mondiale, orchestra come burattini, in sequenza, i rettiliani (creature aliene che secondo alcuni sarebbero inflitrate tra gli umani e governerebbero il mondo), poi una figura avida molto simile al "mercante felice" (altro chiodo fisso di chi odia gli ebrei) con il simbolo degli "llluminati", Ehud Barak (ex premier e ministro della Difesa israeliano), Eldad Yaniv (oppositore di Netanyahu) e ultimo Meni Naftali, ex supervisore della tenuta ufficiale dei Netanyahu che proprio ieri il premier ha accusato nel caso della moglie, per lui innocente.
Il post di Yair - che sembra esser stato inizialmente diffuso da alcuni account di estrema destra secondo Haaretz - e l'articolo che poi ha scritto lo stesso quotidiano israeliano sulla faccenda, ha catturato l'attenzione anche di David Duke, leader dell'estrema destra americana già a capo del Ku Klux Klan, che ha twittato subito la storia, mostrando apparente sostegno alla tesi del figlio di Netanyahu.
Non è la prima volta che Yair Netanyahu fa parlare di sé. In passato ha dichiarato, per esempio, che "la sinistra è più pericolosa dei neonazisti". Le sue idee di destra radicale non sono una novità ma, sempre secondo Haaretz, starebbero guadagnando sempre più ascolto e peso nei rapporti col padre, che ne sarebbe influenzato. Tanto che Benjamin e Sara tratterebbero il figlio come il futuro primo ministro di Israele. Contattato dal quotidiano sulla questione del disegno antisemita su Facebook, Nair ha risposto che i giornalisti di Haaretz "sono i veri antisemiti". L'ex premier Barak, ritrovatosi anche lui nella propaganda complottista del figlio di Netanyahu, ha detto che Yair "farebbe bene ad andare da uno psichiatra".


 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.