Se perderà ci mancherà Stampa
Scritto da huffingtonpost.it   
Mercoledì 14 Ottobre 2020 00:05


Impossibile dire che non sia uno spasso

Donald Trump, ancora confinato alla Casa Bianca per il Covid, si affida a Twitter per attaccare i suoi avversari, dal candidato democratico Joe Biden alla sua vice Kamala Harris. Ma ne ha anche per i media definendoli “corrotti”, in quanto schierati a favore dei democratici.
In ordine cronologico di pubblicazione, Donald Trump si scaglia contro Joe Biden definendolo “un matto da anni, tutti lo sanno” e di come i media stiano cercando di mascherare il suo “quoziente intellettivo molto basso” e di nascondere “tutte le sue cose brutte”.
Poi se la prende con l’intero mondo della stampa, reo di essere “corrotto” così come il sistema elettorale statunitense. Rispondendo a un tweet, infatti, il presidente scrive: “Guarda cosa sta succedendo con schede false, perse e voti fraudolenti in tutto il paese”.
Poi attacca l’ala della sinistra più radicale, nella quale include anche Kamala Harris. A quest’ultima si rivolge posizionandola “molto più a sinistra del pazzo Bernie”. Una persona, la Harris, che sempre secondo Trump nasconde il suo estremismo e che ha “un’agenda radicale non al passo con i valori di questo Paese eccezionale”. Mentre Joe Biden, insiste, “non durerebbe neanche un mese”.