Tutto normale in Venezuela Stampa
Scritto da ansa   
Venerdì 30 Marzo 2018 00:03


Se era il Cile di Pinochet ora strillerebbero tutti

Lì muoiono quotidianamente come mosche ma non protesta nessuno. Un governo di sinistra, guidato da un troozkista, che fa affari soprattutto con gli Usa, chi lo criticherà mai?

Almeno 68 persone sono morte in una sommossa e in un incendio scoppiati in una stazione di polizia della città venezuelana di Valencia, terzo centro del paese e capitale dello stato di Carabobo.
Il bilancio è arrivato dalla procura generale. In precedenza le autorità non avevano volute rilasciare informazioni sull'accaduto, mentre parenti di detenuti già affermavano di temere per la sorte dei loro famigliari. 'Window to Freedom', organizzazione senza scopo di lucro che monitora le condizioni nelle prigioni del Venezuela, afferma che la rivolta sarebbe iniziata quando un detenuto armato ha sparato a un ufficiale a una gamba. E poco dopo è scoppiato un incendio.