Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Agosto 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Né Russia né Cina: il nemico è l'Europa PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Lunedì 16 Luglio 2018 00:54


Il Presidente con il compesso di Eisenhower ormai è monomaniacale e odia noi e soltanto noi

«Non lo si crederebbe, ma l’Unione europea è un nostro nemico». Ben più di Cina e Russia. Donald Trump lasciando la Gran Bretagna getta la maschera, afferma quello che davvero pensa del Vecchio Continente. Lo fa in un’intervista alla Cbs registrata prima di volare a Helsinki, dove domani incontrerà Vladimir Putin. Gli risponde il presidente del Consiglio europeo, il polacco Donald Tusk (a Bruxelles ribattezzato “Il nostro Donald”): «L’America e l’Europa sono amici, chi dice il contrario diffonde solo fake news».

Che le due sponde dell’Atlantico siano amiche è evidente da un secolo, ma che Trump abbia deciso di trattare l’Unione come un nemico è ormai altrettanto chiaro. Il presidente Usa è impegnato a smantellare tutti le organizzazioni ed entità politiche che da decenni governano il globo, dandogli stabilità. L’affondamento dell’ultimo G7 nel Québec, le bordate alla Nato che ha anche minacciato di abbandonare, la guerra sui dazi dichiarata proprio all’Europa, da sempre partner commerciale degli Usa, messa sullo stesso piano della Cina (che non rispetta le regole basilari del Wto). Un approccio che rispecchia fedelmente quello di Putin: tanto il tycoon americano quanto lo Zar russo provano a smantellare l’Europa, facendo leva sui governi euroscettici come quello italiano, perché sanno che negoziare con le piccole patrie rispetto a un blocco da 500 milioni di cittadini li avvantaggerebbe.

E’ dunque facile da comprendere il manifesto che lo stesso Trump ha esposto alla Cbs: l’Unione è nemica, in particolare «per quello che fanno sul commercio». La Russia è un nemico minore, solo «in certi aspetti» mentre la Cina è nemica solo «economicamente». Ma sia chiaro, questo «non vuole dire (che russi e cinesi, ndr) siano cattivi». Gli europei invece evidentemente lo sono.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.