Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Lo strangolamento di Teheran PDF Stampa E-mail
Scritto da lastampa.it   
Venerdì 31 Agosto 2018 00:10


Perché l'Iran attende cn trepitazione il sistema internazionale alternativo al Swift

«Voglio assicurare alla nazione iraniana che non permetteremo che il complotto degli Stati Uniti contro la Repubblica islamica abbia successo». Lo ha dichiarato il presidente iraniano, Hassan Rohani, riferendosi alle sanzioni che il suo omologo statunitense, Donald Trump, ha ripristinato contro Teheran dopo l’uscita di Washington dall’accordo sul nucleare. «Non permetteremo che questo gruppo di anti-iraniani alla Casa Bianca sia in grado di complottare contro di noi», ha proseguito Rohani, convocato stamane dal Parlamento per rispondere alle domande dei deputati circa la strategia del suo governo per arginare gli effetti delle sanzioni americane su un’economia fiaccata dal crollo del rial, dall’aumento della disoccupazione e dalla debole crescita economica. Rohani, il cui intervento è stato trasmesso in diretta dalla tv di Stato, ha aggiunto: «Non abbiamo paura dell’America o dei problemi economici. Supereremo le difficoltà». 
“Servono speranza e fiducia” 
«I problemi economici sono critici, ma più importante di ciò è che molte persone hanno perso la loro fede nel futuro della Repubblica islamica e hanno dubbi sulla sua forza» ha detto. E ancora: «La visione delle persone sul futuro dell’Iran è improvvisamente cambiata e questa è la questione più importante - ha proseguito Rohani - L’occupazione e la disoccupazione sono un grande peso, lo ammetto, i problemi nel sistema bancario e la questione della crescita e del valore della moneta sono altrettanto importanti, ma tutto ciò è insignificante rispetto alla fiducia e alla speranza delle persone». Riferendosi ai dubbi degli iraniani sul loro futuro, Rohani ha spiegato: «Dobbiamo curare questo dubbio, parlare chiaramente con le persone e convincerle che questi problemi sono transitori. Questa è la chiave: dobbiamo spiegare alle persone che supereremo questi problemi con l’aiuto di Dio, la guida del Leader Supremo e il coordinamento tra i tre poteri e le forze armate». 


 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.