Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Luglio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Sfida al dollaro PDF Stampa E-mail
Scritto da wallstreeitalia.com   
Lunedì 08 Aprile 2019 00:22


Con tutti i rischi di guerre che ne intercorrono

Ovviamente i geni de noantri stanno contro l'Euro: hai visto mai che gli Usa vadano in difficoltà? Mai con l'aiuto dei gladiatori inconsapevoli.

L’Arabia Saudita sta minacciando gli Stati Uniti di vendere il suo petrolio in valute diverse dal dollaro se Washington emetterà un disegno di legge che espone i membri dell’Opec alle cause antitrust statunitensi. Lo hanno riferito a Reuters tre fonti che conoscono la politica energetica saudita.
Le fonti hanno detto che l’opzione è stata discussa internamente da alti funzionari dell’Arabia Saudita negli ultimi mesi. Due di loro hanno aggiunto che il piano è stato discusso con i membri dell’Opec e una fonte informata sulla politica petrolifera saudita ha detto che Riad ha anche comunicato la minaccia agli alti funzionari statunitensi dell’energia.
Le probabilità che il disegno di legge americano noto come NOPEC entri in vigore sono scarse ed è improbabile che l’Arabia Saudita concretizzi le minacce effettuate, ma il fatto che i sauditi stiano considerando un passo così drastico è un segnale del fastidio del regno per le potenziali sfide legali degli Stati Uniti all’Opec.
Fine petrodollari: serie conseguenze per gli Usa
Nell’improbabile eventualità che Riad dovesse abbandonare il dollaro, le conseguenze per gli Stati Uniti sarebbero serie: verrebbe minato il loro status di valuta di riserva principale del mondo, sarebbe ridotto il peso di Washington nel commercio globale e indebolita la sua capacità di applicare sanzioni agli Stati.
“I sauditi sanno di avere il dollaro come opzione nucleare“, ha detto una delle fonti a conoscenza della questione.
Non è la prima minaccia dell’Arabia Saudita agli Stati Uniti. Nel 2016, riportava un articolo del New York Times, l’Arabia Saudita ha minacciato l’amministrazione Obama e i membri del Congresso di vendere centinaia di miliardi di dollari di beni americani detenuti dal regno se il Congresso avesse approvato una legge che consentiva al governo saudita di essere ritenuto responsabile nei tribunali americani per qualsiasi ruolo negli attacchi dell’11 settembre 2001 .
Sei mesi fa, il Paese aveva considerato diverse opzioni per rispondere alle sanzioni statunitensi derivanti dal suo presunto omicidio e smembramento del giornalista dissidente Jamal Khashoggi.


 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.