Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Agosto 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Lo zampino americano PDF Stampa E-mail
Scritto da wallstreeitalia.com   
Martedì 11 Giugno 2019 00:45


Dietro i conflitti nell'Eurozona

Indipendentemente da cosa farà il dollaro nei prossimi mesi, la volatilità per l’euro è assicurata. Così gli analisti di BNY Mellon in un report dal titolo “Euro dollaro: prospettive più incerte”.
Secondo gli esperti, la convergenza di incertezze crescenti su numerosi fronti offre la prospettiva di periodi più sostenuti di maggiore volatilità per il cambio euro-dollaro nella seconda metà dell’anno.  Ma anche sulla base degli attuali sviluppi economici e politici, le prospettive per l’euro non sono meno incerte.
Secondo gli esperti difatti l’incertezza incombe sia sugli Stati Uniti che sulla zona euro e proprio quest’ultima deve affrontare nuove turbolenze politiche.
Resta da vedere se il rimbalzo dell’area dell’euro rispetto all’anno scorso si è irrimediabilmente arrestato, ma non c’è dubbio che le previsioni ufficiali di crescita, anche se modeste, rischiano di essere distorte.
Lo sostengono per lo meno gli analisti della banca, secondo cui sulle prospettive della moneta unica giocherà un ruolo chiave anche e soprattutto l’Italia.
Deficit, governo rispetterà soglie quando disoccupazione sarà dimezzata
Matteo Salvini, reduce dal successo elettorale europeo che sta cavalcando ampiamente, ha avanzato la possibilità di alzare gli obiettivi del deficit nel 2019.
Infatti, stando a quanto riportato dai media italiani, Salvini e il collega vicepremier Di Maio hanno discusso sulla possibilità di superare la regola del 3% del deficit un giorno dopo che Salvini ha parlato di rispettare i limiti del deficit soltanto quando il tasso di disoccupazione italiana raggiungerà il 5% (al momento vale più del doppio, il 10,2%).
Se le discussioni sul bilancio di quest’anno si realizzeranno lo dirà solo il tempo ma se affiancat da una forte incertezza sulla prossima mossa della BCE, questo da solo potrebbe garantire un ambiente più volatile per l’euro, indipendentemente dal ruolo che il dollaro assume nei mesi a venire”.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.