Siria, Damasco sotto attacco Stampa
Scritto da tgcom.it   
Mercoledì 28 Aprile 2004 01:00

Damasco è stata teatro di un "attacco terroristico". Nella zona delle ambasciate si sono udite varie esplosioni nel giro di pochi minuti, provocate da un lanciarazzi.

Nel mirino la zona della ambasciate dove è stato distrutto un palazzo un tempo dell'Onu. Dopo l'attacco è seguita una sparatoria tra terroristi e agenti nella quale, secondo il governo siriano, sono morti due attentatori, un poliziotto e una passante.

Dapprima si era ipotizzato che le esplosioni fossero state provocate da autobombe. Invece, "Un gruppo di quattro persone ha piazzato una carica sotto una vettura in sosta, martedì a inizio di serata. La carica è esplosa, provocando danni a un edificio disabitato a Mazzeh (nella zona ovest della capitale)", ha detto un responsabile del ministero dell'Interno siriano, citato dall'agenzia ufficiale Sana. "E' seguito uno scontro tra le forze dell'ordine e il gruppo terroristico, cheè fuggito a bordo di una seconda vettura, lanciando bombe a mano contro le forze di sicurezza", ha aggiunto la fonte. Due dei quattro assalitori sono morti e due sono rimasti feriti in modo grave. Un poliziottoè stato ucciso nell'adempimento del dovere - ha proseguito il responsabile del ministero - edè morta anche una donna trovatasi sul posto.

L'attacco a ex-palazzo Onu
Gliuomini armatiavrebbero fatto esplodere un dispositivo nella sedeche tempo fa era delleNazioni unite a Damasco incendiando l'edificio.

Secondo quanto riferito dalle autorità siriane, le forze di sicurezza dopo essersi scontrate con il gruppo armato nella zona residenziale della città, hanno preso il controllo della situazione.La tv Al Arabiya aveva detto in precedenza che le esplosioni erano state sentite da un zona che ospita edifici appartenenti a Canada, Gran Bretagna e Iran.

La tv israeliana ha riferito di cinque scoppi e ha detto che anche l'ambasciata saudita era tra gli obiettivi.