Mezzaluna a stelle e strisce Stampa
Scritto da Il Messaggero   
Mercoledì 29 Dicembre 2004 01:00

Nuove elezioni in Uzbekistan. Filoamericani ,al governo dal '92: i dissidenti catturati e incarcerati. Benvenuti in democrazia!

TASHKENT - Nuove elezioni, vecchi metodi in Uzbekistan. le urne ieri mattina si sono aperte alle sei (ora locale, le due in Italia). la popolazione era chiamata a eleggere i membri dei due rami del Parlamento.

È la prima volta che si vota per due Camere separate in un sistema che fino ad oggi è stato monocamerale.

Alle elezioni però partecipano solo i partiti favorevoli al presidente Islam Karimov, al potere fin dallo sfaldamento dell?Unione sovietica alla fine del 1991.

Le forze dell'opposizione sono state tutte escluse, mentre i dissidenti sono in prigione o in esilio. Le forze di sicurezza, secondo le organizzazioni per il rispetto dei diritti dell'uomo, fanno ricorso sistematicamente alla tortura.

L'Uzbekistan è un alleato degli Stati Uniti nella lotta al terrorismo e

il presidente Karimov ha permesso l?uso del territorio del suo Paese alle forze americane durante la guerra contro i Talebani.

Proprio nei giorni scorsi, per prendere le distanze da Mosca, karimov aveva criticato «l?eccessivo impegno» del presidente Putin nelle elezioni in Ucraina a fianco di Yanukovic. Un?intromissione che ha causato più guai che vantaggi per il candidato filorusso alla presidenza dell?Ucraina, ha aggiunto.