Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Agosto 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
C'è del piglio in Danimarca PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Martedì 07 Agosto 2018 00:20


Tempi duri per le veline

Una donna di 28 anni è la prima ad essere stata multata in Danimarca per aver indossato il 'niqab', il velo islamico che copre il volto, da quando è entrata in vigore la legge che lo vieta in pubblico quattro giorni fa. Lo riporta la Bbc La donna è stata avvicinata in un centro commerciale a Horsholm, 25 chilometri a nord di Copenhagen, da un'altra signora che le ha chiesto di togliersi il velo. Al suo rifiuto le due hanno cominciato a discutere animatamente e qualcuno deve aver chiamato la polizia. Anche gli agenti hanno chiesto alla donna con il velo di toglierselo ma lei ha insistito a volerlo tenere. Alla fine entrambe le donne sono state multate per disturbo della quiete pubblica, in più la signora con il niqab ha dovuto pagare 1.000 corone (circa 134 euro) per aver violato il divieto del velo in pubblico. La misura, nella quale non si nominano esplicitamente 'niqab o burqa' bensì in generale "qualsiasi indumento che nasconda il volto", ha scatenato tre giorni fa diverse proteste a Copenhagen e in altre città della Danimarca e Human Rights Watch l'ha bollata come "discriminatoria". Divieti totale o parziali sono in vigore in Francia, Austria, Bulgaria e in Baviera.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.