Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Vietato riflettere anche in strada PDF Stampa E-mail
Scritto da ansa   
Lunedì 20 Gennaio 2020 00:31


Devi stare sempre e soltanto sullo smartphone a essere pensato dagli abissi

"Entro il 2030 non permetteremo più di fumare all'aperto" e "subito o a breve alle fermate dell'autobus o durante le code per i nostri servizi non si fumerà". Lo ha detto il sindaco di Milano Giuseppe Sala, durante l'incontro con i cittadini nel quartiere Isola, spiegando che questo provvedimento è inserito all'interno del Regolamento Aria-Clima, che sarà discusso prossimamente dal Consiglio comunale e che spera sia approvato entro marzo.

"Questa è la visione della Giunta - ha detto -, ogni proposta dovrà passare dal Consiglio comunale" e il possibile stop al fumo potrebbe essere introdotto "attraverso un'ordinanza, se viene approvato il regolamento che conterrà regole su tanti aspetti, perché il vero rischio è che si riduca" la questione ambientale "a traffico e riscaldamento, ma c'è altro" come ad esempio fuochi d'artificio o i forni a legna delle pizzerie. "Devono essere introdotti molti obblighi perché ciascuno faccia la sua parte", ha concluso Sala.

 

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.