La Cina è come gli Usa e l'Inghilterra Stampa
Scritto da huffingtonpost.it   
Mercoledì 05 Febbraio 2020 00:09


Stesso rispetto della dignità umana

Un malato contagiato dal coronavirus si è suicidato a Wuhan, impiccandosi a un cavalcavia. Lo riferisce France24, precisando che l’uomo non sarebbe stato accolto in un ospedale e avrebbe deciso l’estremo gesto per non tornare a casa e contagiare la famiglia.
Intanto il bilancio dei contagiati nella Repubblica Popolare continua nel frattempo a salire (12 mila, 259 il numero ufficiale dei morti). E, mentre gli Usa confermano l’ottavo caso e gli Emirati Arabi il quinto, Svezia e Spagna si aggiungono alla lista delle nazioni che registrano il primo contagiato. Una diffusione che si accompagna a un crescente isolamento dell’ex Celeste Impero, con la lista delle compagnie aeree che hanno sospeso i collegamenti che non smette di allungarsi. Gli ultimi vettori a infoltire l’elenco sono Air New Zeland, Qantas e Qatar Airways, mentre American Airlines annuncia di aver interrotto anche i voli per Hong Kong.
Per recarsi in Cina la via più agevole è quella di passare per la Russia. Mosca non ha infatti fermato i voli della compagnia Aeroflot, che sono stati spostati in un terminal apposito dello scalo internazionale di Sheremetyevo, da dove partono collegamenti diretti per Pechino.
Una “quarantena aerea” con effetti economici ancora difficili da calcolare ma potenzialmente devastanti. Per questo la banca centrale cinese ha annunciato misure monetarie di sostegno al credito per le imprese che contribuiranno a a lottare contro il coronavirus. I prestiti serviranno a coprire le esigenze finanziarie di una una vasta gamma di attività, dall’acquisto di forniture mediche alla costruzione di infrastrutture sanitarie.