Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Maggio 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
25262728293031

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
#Dall'Italiaexit PDF Stampa E-mail
Scritto da Mauro Bottarelli x il sussidiario.net   
Mercoledì 06 Maggio 2020 00:28


Il sovranismo sciocco (quello della foto) e la rigidità tedesca ci apparecchiano la secessione del Nord

"La Germania si conferma primo partner commerciale per l’Italia, consolidando anche il netto distacco dal secondo posto, occupato dalla Francia con 86,4 miliardi di euro. Siamo le due prime economie manifatturiere europee e mai come ora abbiamo il dovere di trainare le scelte economiche per dimostrare che uniti possiamo far tornare a prosperare la joint-production italo-tedesca, a vantaggio di tutti”.

"Signori, gli stessi giganti dell’auto tedeschi hanno chiesto alla Merkel di aiutare l’Italia in sede Ue, poiché senza la componentistica che si produce nel Nord Italia, sono bloccati anche loro. È questa, a vostro avviso, la strategia di conquista germanica dell’Italia? Quelli sono i cinesi".

"Sapete qual è il problema, reale? Che l’atteggiamento rigido di Berlino in sede Ue si sta accompagnando a una secessione di fatto in atto nel nostro Paese, con le Regioni del Nord – le stesse che vantano un cordone ombelicale produttivo con la Germania – che premono per ripartire e il Governo centrale che fa di tutto per mettere politicamente i bastoni fra le ruote, a colpi di burocrazia infinita e dispetti infantili sulla pelle dei cittadini. Temo, sempre di più, che la germanofobia imperante sia soltanto la reazione istintiva di fronte a un dato di fatto sempre più chiaro: avanti di questo passo, ciò che era nei progetti e nei sogni di Umberto Bossi verrà raggiunto nella realtà dall’azione politica indiretta di Angela Merkel in sede Ue. E dal coronavirus, accelerante di una divaricazione de facto di un Paese da sempre a due velocità".

IL TESTO INTEGRALE:

https://www.ilsussidiario.net/news/spy-finanza-cosi-la-merkel-puo-realizzare-in-italia-la-secessione-sognata-da-bossi/2011540/?fbclid=IwAR365BEEH-1iAcc5o-djwNBoZpOgZvlQ_mF5dthmW6R200pPO-dTvZh7ClM

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.