Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Luglio 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Pechino mostra i muscoli PDF Stampa E-mail
Scritto da Elvio Rotondo x nododigordio.org   
Venerdì 29 Maggio 2020 00:46


Armamento

Secondo fonti governative cinesi, la Cina aumenterà le spese per la difesa del 6,6% nel 2020, il tasso più basso da anni a causa della crisi economica dovuta all’epidemia di coronavirus. Il tasso di aumento di quest’anno è il più basso degli ultimi vent’anni, dopo il calo del 6,8% del PIL nel primo trimestre del 2020
L’esercito popolare di liberazione, l’ala militare del Partito comunista al potere, è il più grande esercito permanente del mondo e negli ultimi anni ha aggiunto al suo arsenale portaerei, sottomarini a propulsione nucleare e caccia stealth, molti dei quali prodotti a livello nazionale. La Cina afferma che gli aumenti delle spese vanno principalmente verso il miglioramento delle condizioni per le truppe, mentre gli analisti stranieri affermano che le spese effettive potrebbero essere molto più elevate perché molte voci non sono incluse nel bilancio ufficiale. Lo scorso anno le spese per la difesa avevano avuto un incremento del 7,5% (1,2 trilioni di yuan, 178 miliardi di dollari), mentre gli esperti indipendenti hanno stimato che la spesa reale per l’esercito abbia superato i 220 miliardi di dollari poiché sarebbero state aggiunte spese fuori bilancio.
Secondo quanto riportato dal CSIS, il bilancio militare cinese racconta solo una parte della storia. In passato il governo cinese è stato incoerente nelle sue relazioni sulla spesa per la difesa. Il libro bianco sulla difesa cinese del 2019, ad esempio, fornisce cifre di spesa militare leggermente superiori (tra i 2-3 miliardi di dollari ogni anno) rispetto ai bilanci della difesa annunciati.
La spesa di quest’anno amplierà le capacità della marina cinese e acquisirà velivoli avanzati e altre armi per aiutare Pechino a far valere le sue rivendicazioni territoriali nel Mar Cinese Meridionale e ad espandere la sua presenza militare nel Pacifico occidentale e nell’Oceano Indiano. Non ultima la priorità fondamentale di mantenere una minaccia credibile contro Taiwan, “Ci opponiamo con fermezza e dissuaderemo qualsiasi attività separatista di Taiwan”, ha dichiarato il premier cinese Li Keqiang in un discorso al congresso.
Per fare un confronto gli Stati Uniti, principale competitor globale, Washington spende nella difesa nazionale più di Cina, India, Russia, Arabia Saudita, Francia, Germania, Regno Unito, Giappone, Corea del Sud e Brasile messi insieme.
Secondo quanto riportato da Star & Stripes, l’aumento arriva nonostante una contrazione del 6,8% della seconda più grande economia mondiale nel primo trimestre e un aumento del deficit di bilancio del governo necessario per aiutare a raggiungere gli obiettivi, compresa la creazione di nove milioni di nuovi posti di lavoro urbani. Ciò sembra dimostrare la grande importanza che il partito attribuisce ai militari come simbolo della crescente potenza e capacità della Cina di difendere ciò che identifica come i suoi principali interessi nazionali, qualcosa che Xi Jinping, capo del partito, capo di stato e comandante dell’esercito ne ha fatto il suo obiettivo primario. Nonostante le conseguenze economiche del Covid-19, il recente aumento della spesa per la difesa dimostra che il presidente Xi Jinping non ha rinunciato a completare la modernizzazione dell’Esercito popolare di liberazione (PLA) entro il 2035 e che dalla metà del 21° secolo le forze armate siano state completamente trasformate in forze di livello mondiale.
L’esercito popolare di liberazione cinese (PLA) ha avuto anche un ruolo chiave durante l’apice dell’epidemia di coronavirus inviando medici e costruendo ospedali da campo, ruolo riconosciuto nel rapporto del premier cinese Li Keqiang.
Li Keqiang, primo ministro, nonché membro del comitato permanente dell’ufficio politico del Partito Comunista Cinese, secondo in ordine di importanza dopo il Segretario generale Xi Jinping, ha affermato inoltre che “le forze armate popolari hanno dimostrato una condotta eccellente reagendo rapidamente agli ordini del Partito e assumendosi pesanti responsabilità nel controllo Covid-19”. Il governo rafforzerà il supporto nella logistica e nelle attrezzature e “promuoverà lo sviluppo innovativo della scienza e della tecnologia legate alla difesa”, garantendo, nel contempo, che “l’unità tra esercito e governo e tra esercito e popolo rimanga solida”.
Infine, nel rapporto di lavoro del governo, Li ha affermato che il governo centrale implementerà “accuratamente” l’idea di “un paese, due sistemi” e il principio del “popolo di Hong Kong che governa Hong Kong” e che dovrebbero essere istituiti un solido sistema giuridico e un meccanismo di applicazione per salvaguardare la sicurezza nazionale nella regione amministrativa speciale di Hong Kong.
Da parte americana Washington condanna la proposta del Congresso nazionale popolare della Repubblica popolare cinese (RPC) di imporre unilateralmente e arbitrariamente la legislazione sulla sicurezza nazionale a Hong Kong. La decisione di aggirare i consolidati processi legislativi di Hong Kong e ignorare la volontà del popolo di Hong Kong sarebbe una campana a morte per l’alto grado di autonomia che Pechino ha promesso a Hong Kong in base alla Dichiarazione congiunta sino-britannica, un accordo depositato dalle Nazioni Unite.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.