Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Settembre 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
282930    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Ricetta finlandese PDF Stampa E-mail
Scritto da huffingtonpost.it   
Venerdì 28 Agosto 2020 00:06


Comunque sia lavorerebbero sempr di più di tanta gente che sappiamo

Il primo ministro finlandese, Sanna Marin, ha chiesto di tagliare l’attuale giornata lavorativa di otto ore, sostenendo che orari più brevi potrebbero essere compensati da una maggiore produttività. Lo riferisce il quotidiano Helsinki Times. La richiesta è stata avanzata durante il discorso di ieri sera al suo partito socialdemocratico.
Marin, che aveva lanciato l’idea di una giornata di sei ore prima di diventare premier, avrebbe bisogno di convincere gli altri quattro partiti della sua coalizione a spingere attraverso una riduzione della giornata lavorativa a causa della crescente disoccupazione dovuta al coronavirus.
Nel suo discorso, ha affermato che il partito al potere deve creare “una concreta e chiara roadmap” per abbreviare l’orario lavorativo e migliorare la vita lavorativa in Finlandia. La proposta, ha detto, “non è in conflitto con l’obiettivo di avere maggiore occupazione e robusta economia pubblica”. “Un modo per distribuire più equamente la ricchezza è migliorare le condizioni di lavoro e ridurre le ore lavorative, in modo che ciò non danneggi i livelli di reddito. Quando la Finlandia è passata alla giornata lavorativa di otto ore e a cinque giorni a settimana, come da obiettivi dei socialdemocratici, ciò non ha portato al collasso dei salari, che nei decenni sono invece aumentati”, ha proseguito, sottolineando che studi ed esperimenti dimostrano che ridurre le ore lavorative migliora la produttività, rendendo così possibile il passaggio da otto a sei ore senza cambiamenti nella paga. “E’ ovvio che ci saranno delle sfide da affrontare, ma questo non vuol dire che non dobbiamo porre obiettivi importanti”, ha proseguito.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.