Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Aprile 2021  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Contro l'Euro in accordo col Dollaro PDF Stampa E-mail
Scritto da wallstreetitalia.com   
Giovedì 08 Aprile 2021 00:24


La Cina galoppa


La Cina va avanti veloce nel progetto di uno yuan digitale. L’interesse istituzionale per il progetto di una moneta digitale cinese potrebbe subire una corposa accelerazione grazie all’aumento delle quotazioni del Bitcoin, anche se la regina delle criptovalute è bandita nella seconda economia del mondo.
La conferma arriva da Wang Xin, direttore dell’ufficio ricerche della banca centrale cinese, che in un’intervista alla CNBC ha spiegato che l’interesse per lo yuan digitale è “molto forte e tutti stanno prestando molta attenzione”, riferendosi indirettamente al fatto che gli istituti monetari di Giappone, Regno Unito, Svezia e Svizzera stanno esplorando la possibilità di procedere all’emissione di proprie valute digitali. “D’altra parte, questo (interesse) potrebbe anche essere correlato al forte aumento del prezzo del bitcoin”, ha detto Wang.

Yuan digitale: che cosa è
A differenza delle criptovalute come il bitcoin, che sono state disegnate senza alcun tipo di autorità centrale, secondo gli esperti la Cina vorrebbe utilizzare la moneta digitale per lo scopo opposto. Una grande diffusione dello yuan digitale contribuirebbe infatti a rafforzare il potere della banca centrale, che potrebbe così controllare più facilmente nuove politiche monetarie e agevolare la crescita dell’economia.

Cina avanti nella sperimentazione
Nella corsa allo yuan digitale, la Cina avanza veloce. La People’s Bank of China ha detto che Pechino sta esplorando le modalità per utilizzare il suo yuan digitale per le transazioni transfrontaliere al fine di soddisfare la domanda del mercato.
In particolare, la banca centrale cinese ha lavorato insieme alla Hong Kong Monetary Authority (HKMA) per i test tecnici sull’utilizzo dello yuan digitale per i pagamenti transfrontalieri in Cina continentale e Hong Kong. Le due istituzioni stanno inoltre cooperando anche con le banche centrali di Thailandia ed Emirati Arabi Uniti in un progetto di ricerca multilaterale.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.