Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
I nuovi libri di Gabriele Adinolfi PDF Stampa E-mail
Scritto da gabrieleadinolfi.eu   
Sabato 15 Novembre 2014 01:43


Come ordinarli. Separati o insieme

Per ordinarli http://www.gabrieleadinolfi.eu/acquista-on-line.html

 Per organizzare presentazioni o per essere distributori.  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

 
L'eccidio di Acca Larentia è l'avvio di una campagna di terrore che si concluderà con l'uccisione di Aldo Moro. Gli assassini di Acca Larentia rappresentano l'anello più periferico dell'organizzazione armata che persegue il suo “attacco al cuore dello Stato” incurante del fatto che quell'attacco lo sta richiedendo a gran voce la Loggia P2 e che tutto, a iniziare dal defenestramento del Questore di Roma, Migliorini e dal commissariamento dei servizi segreti italiani, è stato messo in piedi per facilitare la loro offensiva.

Anche il logistico della prigionia di Aldo Moro lo si deve a forze istituzionali “deviate”.
Da Acca Larentia ad Aldo Moro si muovono insieme, non propriamente nell'ombra, apparati internazionali (francesi, israeliani, sovietici, tedeschi dell'est, italiani e americani).
L'azione si svolge in contemporanea a Roma e a Parigi dove, accanto alla Scuola Hypérion di cui si è parlato spesso e quasi sempre in modo impreciso, è in piedi da un quarto di secolo il Réseau Curiel, vero e proprio stato maggiore dell'insurrezionalismo: fa capo a Mosca, è protetto da Parigi e da Tel Aviv ed è seguito con benevola attenzione da Washington.
In questa tela di ragno si muovono, con sforzo titanico o con distacco esistenziale, le avanguardie armate rosse ma anche quelle nere che nella forbice Acca Larentia – Moro inseguono la vendetta ma anche l'emulazione. Questo in Italia. Invece in Francia si stanno già muovendo con assoluta discrezione e segneranno punti pesanti nella contesa.
I rossi, i neri e la morte, il secondo romanzo storico di Gabriele Adinolfi, si svolge in questo scenario: aggiunge fantasia al reale ma l'essenziale di questo romanzo è realissimo per quanto lo si possa ritenere erroneamente fantastico. Alcuni dei personaggi di Quella strage fascista. Cos' è se vi pare tornano in azione, intrecciandosi con figure fantomatiche ma realissime (Il Direttore d'orchestra, Il Vicedirettore della scuola, la Dama scarlatta).
Essenziale il collegamento stretto tra tutte quelle realtà che sono state tenute regolarmente separate per evitare che se ne avesse una chiave di lettura corretta e le diverse psicologie dei protagonisti (militanti dell'ultrasinistra, neofascisti, brigatisti, agenti, cospiratori ecc).
Solo l'intreccio di quelle psicologie e di quelle realtà offre una lettura reale e il più possibile completa di un'epoca tragica ma anche epica.
Questo è il senso di questo romanzo storico che fornisce anche qualche rivelazione inedita dalla portata non propriamente irrilevante.

 

200 pagine, 18 euro.

 

Con questo titolo si apre la collana Orientamenti & Ricerca destinata alla formazione.

I capitoli:
Peron e la Terza Posizione in Argentina
Terza Posizione in Italia
Che attualità per la Terza Posizione

25 pagine, 3 euro


Il secondo titolo della collana Orientamenti & Ricerca destinata alla formazione.

I capitoli:
Figli di una trincea
I fascisti
Il fascismo-regime
La Repubblica Sociale
Mussolini rivoluzionario
Scontro di civiltà
La breve alba dell’Europa

ATTENZIONE: E' tratto da Quel domani che ci appartenne, Edizioni Barbarossa, 2005; chi lo avesse può evitare il doppione.

32 pagine, 3 euro 


Il terzo titolo della collana Orientamenti & Ricerca destinata alla formazione.

I capitoli:
C’era una volta l’avanguardia
L’Europa come necessità
L’Europa come identità
L’Europa abbozzata
L’Europa che non ci piace
L’altra Europa possibile
Nessuno lo farà al posto tuo

44 pagine, 4 euro 

Per ordinarli http://www.gabrieleadinolfi.eu/acquista-on-line.html

Per organizzare presentazioni o per essere distributori.  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   

 
E' ovviamente disponibile anche il primo romanzo Quella strage fascista. Così è se vi pare

Scritto sulle basi delle prove della strage di Brescia, presenti agli atti, conosciute da sempre ma da sempre volutamente ignorate,  
Nel braccio di ferro interno alla galassia rossa, nel conflitto di potere al vertice delle Brigate Rosse e nel Pci, un partigiano salta in aria con la bomba che sta innescando,
Probabilmente la strage non è voluta ma viene consumata e crea a dir poco imbarazzo. Immediatamente Gladio ed il Partito comunista, complici da qualche  mese per decisione di Henri Kissinger, lanciano la pista nera.
Le conseguenze di quella strage porteranno all'eccidio di Padova e alla strage dell'Italicus e, infine, all'entrata del Pci in area di governo.
Sulla traccia di questi dati oggettivamente comprovati si muovono protagonisti di ogni genere, brigatisti, movimentisti armati dell'ultrasinistra, vertici comunisti, servizi israeliani, servizi italiani e militanti della destra radicale trovatisi improvvisamente nell'occhio del ciclone.

186 pagine, 18 euro

Per ordinarli http://www.gabrieleadinolfi.eu/acquista-on-line.html

Per organizzare presentazioni o per essere distributori.  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.   

Ultimo aggiornamento Lunedì 17 Novembre 2014 12:16
 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.