Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Novembre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Boomerang PDF Stampa E-mail
Scritto da Corriere della sera di Bologna   
Giovedì 05 Marzo 2009 01:00

Il PM: è stata un'aggressione comunista a Casa Pound

Scattano le denunce per gli scontri di due settimane fa in via Castiglione tra gli attivisti del Tpo e e militanti dell'associazione di estrema destra CasaPound. Per il Tpo sono indagate tre persone, una per CasaPound. La Digos e il Pm Valter Giovannini, che hanno ricostruito i fatti sulla base delle denunce incrociate e delle testimonianze, sono convinti che non si sia trattato di una rissa, ma di un'aggressione da parte del Tpo, cui CasaPound ha reagito. I ragazzi del Tpo stavano volantinando contro la presenza dei "neri" nel quartiere. Quando quegli ultimi gli si sono parati davanti, gli antagonisti hanno provato a cacciarli, prima a parole poi aggredendoli. Il ragazzo di CasaPound indagato per lesioni aggravate avrebbe colpito per reazione. Sarebbe intervenuto a colluttazione già iniziata per difendere un suo amico, colpendo De Pieri (che ha presentato denuncia) con la cinghia dei pantaloni. I tre attivisti del TPO: il 35enne De Pieri, un bolognese di 37 anni L.P. e un pescarese di 27 F.D.B. sono indagati per lesioni aggravate, percosse e porto di strumenti atti a offendere in concorso con ignoti: a loro è attribuita la catena ritrovata poco dopo dalla polizia in Via Castiglione, ma alcuni negozianti hanno parlato anche di bastoni.

Insomma questo antifascismo è sempre più un boomerang.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.