Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Nel nome del padre PDF Stampa E-mail
Scritto da 2unto11   
Martedì 26 Maggio 2009 10:23

 

Aleida Guevara, figlia di Ernesto, a Fiumicino scopre che il Che piace a tanti che proprio non s'aspettava

Fiumicino 25 maggio 2009, alle ore 17.00 presso il teatro della scuola Statale Colombo Aleida Guevara incontra gli studenti med, presenti anche i simpatizzanti ed estimatori del famoso padre Ernesto, il “Che” molti sono militanti della sinistra antagonista.

Roberto Tasciotti, Direttore del distretto scolastico ed ex candidato a Sindaco di Fiumicino nella lista del PD,  chiama sul palco per portare i saluti dell’amministrazione comunale di Fiumicino il Consigliere Comunale William De Vecchis e, come dice lo stesso Tasciotti, non un consigliere comunale qualunque ma colui che rappresenta sul Litorale un punto di riferimento per la destra sociale e radicale.

Dopo un primo imbarazzo da parte della platea, De Vecchis prende la parola “Molti di voi si chiederanno perché sono qui, ebbene nonostante io sia lontano dagli ideali sposati da Ernesto Guevara, el Che, da uomo libero quale sono ho ritenuto necessario portare i saluti alla figlia di un uomo che ha dato la vita nel nome di un ideale, un uomo che ha sacrificato tutto per i suoi sogni anche se utopici, l’uomo ha bisogno dei sogni e delle utopie, perché nella vita l’importante è lottare e da uomo della destra tradizionale porto rispetto a coloro che combattono da qualsiasi parte oltre gli steccati politici anche se sono miei nemici, disprezzo la mentalità borghese di chi pensa solo egoisticamente al proprio benessere a discapito magari del proprio popolo, io ammiro chi dà la vita per le proprie idee perché un uomo che non ha il coraggio di morire per le proprie idee, o le sue idee non valgono nulla, o lui non vale niente”.

E fu così i compagni applaudirono un camerata.

De Vecchis dopo pochi minuti dall’inizio del convegno si è allontanato lasciando, come giusto che fosse, che i racconti di Aleida Guevara fossero riservati alla platea dei compagni accorsi.

P.S. William De Vecchis è il consigliere comunale cha ha portato la proposta, poi votata dalla giunta, per dedicare a Fregene una piazza a Ettore Muti.

Ultimo aggiornamento Martedì 26 Maggio 2009 10:33
 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.