La Compagnia Stampa
Scritto da Daniele Verdecchia   
Mercoledì 09 Settembre 2009 10:29
 

       Intervista al Bersaglio di Mario Bortoluzzi cantante e coautore di molte canzoni alternative

 

          Risponde alle nostre domande Mario Bortoluzzi, cantante e coautore di molte note canzoni della Compagnia dell' Anello. Per la realizzazione dell' intervista si ringraziano anche Massimo e Marinella Di Nunzio e Federico Ponzo.

La “Compagnia dell’Anello” è stata uno dei gruppi promotori del genere alternativo e che ormai dopo più di 30 anni di attività ne rappresentate anche la storia. Sapresti indicarci le tappe fondamentali che hanno segnato il fenomeno della musica alternativa da quando è nato fino ad oggi…e come è cambiato il suo ruolo negli ambienti militanti nel corso degli anni?

Tre tappe fondamentali.

La nascita.

A Padova nel giugno 1974, quando un gruppo di studenti del FdG e del FUAN decisero di dar vita al Gruppo Padovano di Protesta Nazionale.

Un nome lunghissimo per identificare con chiarezza chi eravamo e perché si cantava. Poche chitarre, tanta rabbia, tanto amore, tanta passione. Le cantine semibuie dove si provava, le scalcagnate sedi del FdG dove ci si difendeva, spesso barricati, dalle carezze amorevoli dell’antifascismo militante e da quello in guanti bianchi, non meno letale del primo. A rappresentare e cantare la nostra gente, donne uomini e ragazzi che nonostante tutto credevano, osavano, speravano, resistevano. Questa sicuramente è la partenza dell’avventura, in un clima devastato dall’odio fomentato contro il MSI e le sue organizzazioni. Ciononostante si cantava e anche si irrideva lo strapotere avversario.

Continua su www.ilbersaglio.info

a cura di Daniele Verdecchia.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 09 Settembre 2009 10:32