Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Agosto 2020  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Caschi inerti PDF Stampa E-mail
Scritto da Casa Pound Italia   
Sabato 14 Novembre 2009 11:08

 

Casa Pound Avellino manifesta contro le morti bianche

 

“Basta morti bianche", con questo esplicito striscione l'associazione di promozione sociale CasaPound Italia
ha voluto attirare la necessaria attenzione, soprattutto da parte delle Istituzioni (in)competenti, sulla scabrosa
realtà delle morti bianche in tutta l'Irpinia.

Il Direttivo provinciale irpino afferma che: "L'incisiva azione è stata portata a termine dai giovani militanti avellinesi
in uno simbolico cantiere che, come tanti altri, purtroppo e spesso, viene bagnato dal sangue degli operai, caduti
sul lavoro.
Con decine di rose rosse e dei caschetti gialli antinfortunistici, CasaPound Avellino ha voluto ricordare sia i troppi
morti Irpini sia la scarsa sicurezza che insieme hanno catapultato, vergognosamente, l'intera Irpinia al decimo posto
nella macabra statistica elaborata e diffusa dall'Inail.
I dati parlano chiaro.
Manca la sicurezza su lavoro nelle nostre zone e CasaPound Italia- sottolinea la nota diffusa alla stampa- si schiera
a difesa dei lavoratori, nonostante l'assenza di campagne elettorali, chiedendo tempestivamente soluzioni e programmi
mirati ai tutelare la classe lavoratrice italiana.
Basta -afferma il Direttivo di CasaPound- con le morti bianche e con le migliaia di persone destinate a vivere in perenne
stato di precariato, con pagamenti a nero, licenziamenti a catena, delocalizzazione ed ora anche con la sicurezza statistica
di lavorare con un altissimo rischio di morte e/o infortunio.

Il Direttivo Provinciale.

 

 

 

Ultimo aggiornamento Sabato 14 Novembre 2009 11:31
 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.