Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Novembre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Riscoprire Diaz PDF Stampa E-mail
Scritto da lastampa.it   
Mercoledì 11 Luglio 2018 00:21


Un'esposizione in onore del Duca della Vittoria

Quattro anni dopo, alla Marcia su Roma, a Vittorio Emanule II che gli chiedeva come avrebbero risposto le truppe se avesse ordinato di sparare sui fascisti, Diaz rispose: "Vostra Maestà non ha motivi di mettere in dubbio la fedeltà dell'Esercito, ma se io fossi in Vostra Maestà non lo metterei alla prova"...

«I resti di quello che fu uno dei più potenti eserciti del mondo risalgono in disordine e senza speranza le valli che avevano discese con orgogliosa sicurezza». Questa celebre frase, asciutta e scorrevole, chiude il bollettino della Vittoria con il quale il generale Armando Diaz annunciò, il 4 novembre 1918, la sconfitta dell’Austria-Ungheria. 
Per ricordare il personaggio e celebrare il centenario della Vittoria, il Museo dei Granatieri, a Roma, ha allestito la mostra “Diaz, una dinastia di militari”. Al progetto ha partecipato con entusiasmo la stessa famiglia Diaz prestando numerosi importanti cimeli.

leggi:

http://www.lastampa.it/2018/07/08/cultura/il-duca-della-vittoria-apre-la-mostra-dedicata-al-generale-armando-diaz-K1pm0skt2sfTaqXwcdzQ8M/pagina.html

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.