Il testo del Centenario Stampa
Scritto da Comitato Pro Centenario   
Mercoledì 31 Ottobre 2018 02:10


Chiunque può stamparlo così e firmarlo a nome del Comitato o del Comitato e della propria sigla di appartenenza

Il 4 novembre di cent'anni fa l'Italia vinceva la Grande Guerra e iniziava il percorso di rigenerazione.
Noi non celebriamo la vittoria di un nazionalismo su un altro né ci accodiamo al pietismo pacifista che ammorba l'etere.
Celebriamo l'Italia delle trincee, l'Italia degli Arditi, l'Italia futurista, l'Italia della Rivoluzione.
L'Italia che si era cementata nel valore e nel cameratismo al di là delle classi, dei dialetti, delle regioni, l'Italia che si apprestava a marciare per rinnovare se stessa e per assurgere a guida nel mondo. L'Italia che inventò in qualche sorta l'internazionale dei nazionalismi e diede una scossa salutare, virile, scanzonata, poetica, artistica, eroica, spregiudicata, a una società in decadenza.
Noi celebriamo nel Centenario di Vittorio Veneto e nei centenari che seguiranno per quattro anni ancora, l'Italia del futuro, quella che albeggiò allora e che non tramonterà.

ONORE E GLORIA ALLE ARMI ITALIANE!

Comitato Pro Centenario