Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Fa ridere PDF Stampa E-mail
Scritto da noreporter   
Lunedì 02 Settembre 2019 12:48


Esattamente a ottant'anni dall'invasione della Polonia un forte successo dell'estrema destra tedesca

Chiariamo subito: AfD è un partito sovran/populista di oggi, con diverse formule ambigue. È ambiguo sulla Nato e sugli Usa. È sostanzialmente filo-israeliano e pro-sionista.
Sta epurando quadri che hanno avuto contatti con la destra radicale o un passato nell'Npd.
Insomma: chi sogna sull'AfD o è un ogm o delira.
Ma il dato sociologico è significativo. I votanti non sono neppure al corrente di quanto avviene dietro le quinte. Ormai lo sappiamo: lasciano avanzare solo politici che intercettino la tendenza nazional-populista sottomettendola a una leadership in linea con il trittico Uk-Usa-Israele.
Il terreno è minato. Ma questo non deve farci dimenticare il dato essenziale: certi meccanismi mentali imposti, tra cui la colpevolizzazione del popolo tedesco, stanno saltando e qualcuno ha travasi di bile.
Ecco perché, per soddisfazione, linkiamo un articolo antifa

http://www.radiondadurto.org/2019/09/02/germania-elezioni-in-sassonia-e-brandeburgo-afd-secondo-partito/

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.