Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Luglio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Note
Cantiribelli 2.0 è online PDF Stampa E-mail
Scritto da cantiribelli.com   
Martedì 10 Marzo 2009 01:00

La nuova versione del sito è disponibile

Cantiribelli 2.0 è finalmente on-line. Dopo mesi di prove, correzioni, ricerche, arrabbiature, nottate insonni, ore su facebook, invio di mail, e molto altro ancora, Cantiribelli 2.0 è dunque una realtà!

Le novità introdotte sono tante,: innanzittutto Cantiribelli si trasforma in un vero è proprio portale, con una struttura più moderna ed una veste grafica più accattivante. In più è stata introdotta la possibilità di partecipare ai sondaggi sulla nostra musica, di commentare i contenuti del sito, di ascoltare demo mp3 dei nostri artisti, di condividere i contenuti nei vari social networks, di abbonarsi ai Feed Rss del sito... tutto questo mentre il gruppo "cantiribelli" su facebook supera le 2000 iscrizioni.

cantiribelli.com

"Dacci forza, siamo noi a sorridere al tuo sogno"

 
Ricordare Massimo PDF Stampa E-mail
Scritto da noreporter   
Lunedì 09 Marzo 2009 01:00

In occasione della sua dipartita, martedì

Il 10 marzo, ottavo anniversario della morte di Massimo, dalle 13 alle 14 su www.radiobandieranera.org redazione di Londra, testimonianze su di lui ed emissione di una canzone su Giancarlo Esposti, da lui composta e cantata a Campo Hobbit 1978. La sera a Roma “I nostri canti assassini” con Francesco Mancinelli (vedi in agenda)


 
Una giornata per non dimenticare PDF Stampa E-mail
Scritto da giovannifalcone.blogspot.com   
Sabato 07 Marzo 2009 01:00

In sostegno di Angelo Falcone, sequestrato in India

Il prossimo 9 Marzo sono oramai 2 anni che ANGELO è detenuto in India ingiustamente, condannato a 10 anni duro carcere. Sono mesi che, in violazione palese e continua di Convenzioni e Leggi Internazionali, ci viene negata la possibilità di avere contatti telefonici con lui. Continua inspiegabile l’indifferenza delle Istituzioni Italiane, Media e della Stampa Nazionale.

“Matteo 23, 2-3-4: 2 Sulla cattedra di Mosè si sono seduti gli scribi e i farisei. 3 Quando vi dicono, fatelo e osservatelo, ma non fate secondo le loro opere, perché dicono ma non fanno. 4 Legano infatti pesanti fardelli e li impongono sulle spalle della gente, ma loro non vogliono muoverli neppure con un dito.”

Il disinteresse tocca non solo ANGELO ma anche i circa 3000 cittadini Italiani detenuti nel mondo a vario titolo.

LA VITA DI QUESTE PERSONE NON CONTA

LUNEDI’ 9 MARZO 2009 Alle ore 15 presso la Sala Consiliare del Comune di Rotondella, un dibattito a tema con l’Amministrazione Comunale e quanti vorranno intervenire.

L’invito è stato diramato a Politici e Autorità Competenti. A seguire si terrà un momento di preghiera e riflessione.

 
Davanti ai sequestratori PDF Stampa E-mail
Scritto da prigionieridelsilenzio.it   
Sabato 07 Marzo 2009 01:00

La manifestazione di giovedì per Carlo Parlanti davanti all'ambasciata americana apre la strada ad una richiesta di giustizia

Il 5 Marzo si è tenuta la manifestazione di fronte all’ambasciata USA di Roma e I consolati USA di Napoli, Firenze e Milano. A sostenere la richiesta dell’associazione Prigionieri del Silenzio, dell’avvocato Costantino Cardiello e la famiglia di Carlo Parlanti, di dare da parte dello stato USA una risposta sul perché un Italiano è stato incarcerato sulla base di prove contraffatte, militanti di Casapound erano presenti nei pressi di tutti i consolati USA in Italia, Gianluca Iannone i suoi militanti, rappresentanti di NDS e Simona Cenni di AS erano a Roma a manifestare la loro solidarietà nei confronti del nostro concittadino. La madre e il presidente di Prigionieri del Silenzio, dopo una lunga attesa, sono state ricevute dal responsabile sicurezza dell’ambasciata. Alla vista delle prove contraffatte e della documentazione che dimostra chiaramente non solo l’innocenza del Parlanti ma soprattutto la colpevolezza di chi ha prodotto questa documentazione in un aula di un tribunale statunitense, hanno indicato che il consolato italiano deve fare in modo che siano presentate delle denunce presso autorita’ Californiane come ad esempio il http://www.cal-fsi.com/index.php?option=com_frontpage&Itemid=1 California Forensic Science Institute, e l’uffficio dell’Attorney General che sono preposti a vigilare sul corretto svolgimento delle procedure penali. Non hanno però commentato verbalmente quando sono stati messi al corrente del fatto che la famiglia del Parlanti ha piu’ volte cercato di presentare denunce presso gli Affari Interni della polizia della contea di Ventura e uffici dell FBI di Los Angeles, e che i consolati italiani in California stanno, da più di un anno cercando di entrare in contatto con l’Attorney General della California senza neppure ricevere una risposta. I funzionari dell’ambasciata si sono impegnati a comunicare gli esiti del colloquio al dipartimento di Stato, ma rimane comunque vago ed incerto se e quando sarà possibile effettuare delle vere e proprie denunce ed ottenere delle risposte formali circa l’uso di evidenze contraffatte durante i procedimenti penali a carico del Parlanti.Certamente Carlo Parlanti non si stancherà di denunciare i soprusi subiti, certamente i suoi supporter, l’associazione Prigionieri del Silenzio, i movimenti i cui obiettivi sono Giustizia e Verità non si stancheranno di sostenere Carlo Parlanti. Il 5 Marzo 2009 è solo l'inizio.
 
Modello italiano e area francese PDF Stampa E-mail
Scritto da francenr   
Sabato 07 Marzo 2009 01:00

Incontro a Parigi

Parigi, domenica, ore 14,30, confronto tra i non-conformi italiani e l'area nazionale francese. Nel 15° arrondissement, presso il metro Convention, al numero 15 della rue Cronstadt sono ospiti Gabriele Adinolfi e Gianluca Iannone.


 
Tempo di Essere Madri PDF Stampa E-mail
Scritto da Dea   
Giovedì 05 Marzo 2009 01:00

Venerdì il progetto sarà presentato al Campidoglio

"Venerdì 6 marzo,alle ore 11, presso la Sala Gonzaga del Comune di Roma, verrà presentato il progetto di legge Tempo di Essere Madri, ideato e promosso dall'associazione di promozione sociale Donne e Azione". Questa la nota di DeA, associazione vicina a Casa Pound Italia, sulla proposta di legge che prevede la riduzione dell'orario lavorativo per i neo-genitori con figli da 0 a 6 anni. Continua la nota "Al pari di quanto avvenuto per la proposta di legge del Mutuo Sociale, siamo certi che muoveremo i primi passi tra la diffidenza e la benvola noncuranza di chi ritiene che si tratti di provvedimento utopico o troppo semplice. Al pari di quanto avvenuto per il Mutuo Sociale, siamo parimenti sicuri che, da qui a due anni, tutti parleranno di questa proposta come unica vera soluzione al dramma nazionale della crescita zero e come architrave delle politiche di sostegno alla famiglia". Alla presentazione interverranno l'On. Luca Gramazio, consigliere capitolino della PdL, Maria Bambina Crognale, presidente dell'associazione ed il cons. Andrea Antonini, coordinatore regionale del Lazio di Casa Pound Italia.


 
Boomerang PDF Stampa E-mail
Scritto da Corriere della sera di Bologna   
Giovedì 05 Marzo 2009 01:00

Il PM: è stata un'aggressione comunista a Casa Pound

Scattano le denunce per gli scontri di due settimane fa in via Castiglione tra gli attivisti del Tpo e e militanti dell'associazione di estrema destra CasaPound. Per il Tpo sono indagate tre persone, una per CasaPound. La Digos e il Pm Valter Giovannini, che hanno ricostruito i fatti sulla base delle denunce incrociate e delle testimonianze, sono convinti che non si sia trattato di una rissa, ma di un'aggressione da parte del Tpo, cui CasaPound ha reagito. I ragazzi del Tpo stavano volantinando contro la presenza dei "neri" nel quartiere. Quando quegli ultimi gli si sono parati davanti, gli antagonisti hanno provato a cacciarli, prima a parole poi aggredendoli. Il ragazzo di CasaPound indagato per lesioni aggravate avrebbe colpito per reazione. Sarebbe intervenuto a colluttazione già iniziata per difendere un suo amico, colpendo De Pieri (che ha presentato denuncia) con la cinghia dei pantaloni. I tre attivisti del TPO: il 35enne De Pieri, un bolognese di 37 anni L.P. e un pescarese di 27 F.D.B. sono indagati per lesioni aggravate, percosse e porto di strumenti atti a offendere in concorso con ignoti: a loro è attribuita la catena ritrovata poco dopo dalla polizia in Via Castiglione, ma alcuni negozianti hanno parlato anche di bastoni.

Insomma questo antifascismo è sempre più un boomerang.

 
Liberate Carlo PDF Stampa E-mail
Scritto da carloparlanti.it   
Giovedì 05 Marzo 2009 01:00

Manifestazione davanti all'ambasciata americana

In segno di sostegno e solidarietà alla compagna di Carlo Parlanti, alla madre e all�avvocato Costantino Cardiello dello studio Franco Cardiello di Eboli, che aspetteranno a Roma, un segno di accoglimento della richiesta d�incontro inviata all�ambasciatore USA, gruppi, associazioni, singoli supporter di Carlo Parlanti parteciperanno a manifestazioni silenziose organizzate da Casapound Italia a Firenze, Milano e Napoli nei pressi dei consolati USA. Si ringrazia particolarmente per questa iniziativa: Casa Pound, Simona Cenni, tutti i movimenti pronti a partecipare, abbattendo le barriere politiche, sociali e d�opinione, lasciando spazio, alla Giustizia, la Solidarietà, la Civiltà e l�Unità . Tutte qualità che farebbero di noi un popolo vincente.

Roma: Nei pressi dell�ambasciata USA in via Vittorio Veneto 119 a ore 12.00/14.00

Milano : Piazza della Repubblica ore: 11.00/13.00

Firenze: Lungarno Vespucci nei pressi del consolato USA ore 11.00/13.00

Napoli: Piazza della Repubblica nei pressi del Consolato USA ore: 11.00/13.00

Saranno inoltre presenti a Firenze: Michele Parlanti, fratello minore di Carlo Parlanti.

 
Uccidiamo il chiaro di luna PDF Stampa E-mail
Scritto da noreporter   
Mercoledì 04 Marzo 2009 01:00

Al Circolo Futurista Casal Bertone, Roma, un intenso evento di avanguardie

Mercoledì 4 Marzo ore 18 << Circolo Futurista Casal Bertone >> Roma - Via degli Orti di Malabarba, 15/a Interverranno in apertura: L’attore Edoardo Sylos Labini e la sua compagnia teatrale che presenteranno in anteprima nazionale lo spettacolo “Donne, Velocità Pericolo” che sarà in scena dall’8 al 15 marzo al Teatro “La Comunità” di Roma. Il “Teatro Non Conforme - Filippo Tommaso Marinetti”, compagnia teatrale diretta da Cristina De Lucia. Partecipazione straordinaria del Movimento “Giovani Poeti d’Azione” (gruppo di poeti e artisti d’avanguardia fondato nel 1994 dal Poeta d’Azione Alessandro D’Agostini) i cui membri nell’occasione si produrranno in una performance inedita per festeggiare la ricorrenza dei propri primi quindici anni di vita e di attività del gruppo (1994-2009). Seguirà un dibattito sul tema: “Il coraggio di un nuovo Teatro, un nuovo Cinema, una nuova Arte, una nuova Poesia oltre le rovine del post del post-” Durante l’Incontro-Aperitivo gli ospiti presenti discuteranno e in alcuni casi si esibiranno dando prova in concreto della loro personale visione dell’Arte. Cercheranno tutti di esprimere un proprio personale punto di vista rispondendo alle domande: 1) L’arte, la poesia, il cinema, il teatro e le arti visive in che modo stanno cambiando? 2) L’arte attualmente può e deve reagire e agire nel presente oppure è destinata e si rivolge esclusivamente ad ambiti e pubblici circoscritti e specializzati? 3) Un punto di vista personale: quello che noi proponiamo. Intervengono nel dibattito: Francesca Barbi Marinetti, nipote del poeta Filippo Tommaso Marinetti Fiorenzo Fiorentini, attore di teatro Rossella Drudi, sceneggiatrice e scrittrice Conte Daniele Radini Tedeschi, critico d’arte Claudia Tifi, poetessa d’azione e giornalista Flavio Nardi, studioso di fenomeni socioculturali Mauro Antonini, direttore del Circolo Futurista Presenta la serata il poeta e attore Alessandro D’Agostini. Nell’occasione sarà inaugurata la mostra dell’artista Roberto Pinetta futurista visitabile fino al 10 marzo. INGRESSO LIBERO E DRINK-COCKTAIL OFFERTO -- La Bellezza è nell'Azione!
 
Manifestazione davanti all'Ambasciata Usa PDF Stampa E-mail
Scritto da libero-news.it   
Mercoledì 04 Marzo 2009 01:00

In sostegno a Carlo Parlanti

'Domani, alle ore 12, Casapound Lazio manifestera' sotto l'ambasciata statunitense, in via Bissolati, la propria vicinanza a Carlo Parlanti, nostro compatriota ingiustamente detenuto, dal giugno del 2005, in un carcere califirniano, sulla base delle inverosimili accuse di una ex fidanzata con problemi psichici". Cosi' in una nota Casapound Italia, circa la vicenda di Carlo Parlanti, ''italiano ingiustamente condannato per violenza sessuale da un tribunale statunitense''.

"Manifesteremo - prosegue la nota - per dimostrare la nostra solidarieta' e per far sentire a Carlo la vicinanza di un popolo che non lo ha abbandonato, al contrario di quanto fatto dal proprio Governo. Che questo non sia uno Stato sovrano lo sappiamo da tempo, ma che si debba assistere in silenzio allo scandalo dello scambio di prigionieri Faranda/carnefici del Cermis o tacere sull'omicidio Calipari, senza poter neppure difendere un cittadino italiano prigioniero di un processo farsa, ci sembra grottesco. Come a Roma, Casapound manifestera' sotto i consolati statunitensi di Milano, Firenze e Napoli".

 
A Saint Tropez PDF Stampa E-mail
Scritto da adnkronos   
Martedì 03 Marzo 2009 01:00

il menu si quota con te

Un ristoratore di Saint Tropez si è adeguato ai tempi di crisi con un'iniziativa curiosa. Al momento di presentare il conto, chiede al cliente di pagare quanto può, o quanto pensa che valga il cibo mangiato. Tutti i mercoledì a mezzogiorno Frederic Blanc lascia carta bianca ai clienti e, stando al quotidiano 'Le Parisien', l'oste ci ha visto giusto: i clienti sono triplicati, anche se l'incasso dei conti 'fai da te' ai tavoli è inferiore al previsto del 10%. Alcuni pagano meno di quanto valga un pasto perché non se lo possono permettere, ha spiegato Blanc, "ma siamo comunque contenti che vengano a mangiare da noi". Senza contare che non manca chi lascia più del prezzo stabilito. La moda del 'paga quanto puoi', nata originariamente a Londra, sembra che verrà seguita presto anche da altri locali di St. Tropez.
 
<< Inizio < Prec. 151 152 153 Succ. > Fine >>

JPAGE_CURRENT_OF_TOTAL

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.