Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Giugno 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
      1  2  3
  4  5  6  7  8  910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Valle Giulia fior di ciliegio PDF Stampa E-mail
Scritto da Gabriele Adinolfi   
Giovedì 01 Marzo 2018 01:07


Mezzo secolo fa

Il 1 marzo 1968 una delle tante manifestazioni non autorizzate degli studenti universitari andò in conflitto con la Polizia sulle scalinate di Architettura, a Valle Giulia, Roma. "Da quella volta - ebbe a scrivere Scalzone - non siamo scappati più".
In realtà a formare quasi per intero la prima linea furono i camerati di Primula e Caravella, che poi sarebbero confluiti nella nescente Lotta di Popolo e nella ricostituenda Avanguardia Nazionale. La Celere subì sul campo una cocente sconfitta, con agenti che si arrendevano agli studenti con le mani in alto!
15 giorni più tardi la discesa di Caradonna e Almirante alla Sapienza, probabilmente concordata con il Ministero dell'Interno e con lo stesso Pci, avrebbe messo fine a quella magia. Gli studenti attaccati da deputati? L'antifascismo s'impose nell'indignazione generale quando, fino alla vigilia, la stessa estrema sinistra lo considerava "una battaglia di retroguardia".
Ma non si piange sul latte versato né sulle occasioni sprecate che, comunque, avrebbero potuto essere capitalizzate fino a un certo punto per limiti oggettivi, tecnici, nazionali e internazionali.
Resta quell'istante diventato mitico: avanguardie fasciste alla testa di un movimento trasversale che non accettava più il sistema dei partiti né la classe dirigente figlia dell'antifascismo e del consociativismo.
Fu un fiore di ciliegio.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.