Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Ottobre 2018  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
  1  2  3  4  5  6  7
  8  91011121314
15161718192021
22232425262728
293031    

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Ma c'è chi li uccide PDF Stampa E-mail
Scritto da corriere.it   
Mercoledì 16 Maggio 2018 00:05


vigliaccamente

Ha sparato ai due cani della figlia, uccidendoli, per punirla perché non aveva lavato i piatti. E per questo è stato arrestato e accusato di crudeltà nei confronti degli animali e per possesso di armi da fuoco. È successo ad Harrah, in Oklahoma. La ragazza, 17 anni, con il fratello 15enne si divideva tra la casa del padre e quella della madre. I due genitori sono divorziati dal 2007. L'uomo, pregiudicato, è stato rinchiuso in una cella del carcere di Oklhaoma City ma nega ogni accusa e alla Associated Press ha dichiarato che quello che è stato raccontato è una «completa bugia», sostenendo che al momento della scomparsa dei cani, si trovava al lavoro. Ma ad incastrarlo ci sarebbe però la testimonianza di un collega di lavoro dell'uomo, raccolta dagli investigatori, che avrebbe riferito alla ragazza il gesto del padre. I corpi senza vita dei due animali, un golden retriever e un incrocio di segugio, sono stati ritrovati in un'area boschiva ad un centinaio di metri dall'abitazione.
La ricostruzione
L'ex moglie ha raccontato che i figli sono rimasti scioccati dall'episodio. «Sono devastati dal dolore - ha detto -, non avrebbero mai pensato che sarebbe stato capace di fare quello che ha fatto. E adesso non ne vogliono più sapere di lui». Secondo la ricostruzione della Ap, la ragazza ha raccontato agli investigatori che il padre aveva iniziato a dare di matto dopo essere rientrato a casa e averla trovata a suo dire sporca e con i piatti non fatti «Ha iniziato ad urlare ed inveire contro di loro - ha raccontato l'ex moglie - e poi ha detto loro di uscire». La ragazza ha allora chiamato la madre per chiederle di andarli a riprendere. Quando all'indomani sono rientrati nella casa del padre, sperando che si fosse calmato, i cani non c'erano più.

 

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.