Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Gennaio 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
   1  2  3  4  5  6
  7  8  910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Orgoglio indiano PDF Stampa E-mail
Scritto da noreporter   
Domenica 30 Dicembre 2018 00:36


L'uomo che ispirò la rivolta

 

Il 30 dicembre 1943  Subhas Chandra Bose issa la bandiera dell'indipendenza indiana a Port Blair. Il nazionalista indiano, presidente del Partito del Congresso, insieme con il Mahatma Gandhi s'ispira al fascismo ma in discordanza con lui intende lanciare l'insurrezione militare contro la dominazione inglese. Trovando sia Htler che Mussolini riluttanti a sostenere un'armata irregolare, si rivolge al Giappone che gli fornisce il sostegno. Così delle formazioni militari indiane si batteranno per l'Asse. Chandra Bose morirà in terra nipponica in circostanze mai chiarite il 18 agosto 1945. Resterà nella memoria indiana come un esempio. In suo onore sarà infatti nominato l'Aeroporto Internazionale di Calcutta (Aeroporto Internazionale Netaji Subhash Chandra Bose).

Ultimo aggiornamento Domenica 30 Dicembre 2018 10:33
 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.