OLOCAUSTO: oro confiscato a ebrei, Israele chiede parte maggiore Stampa
Scritto da Adnkronos   
Martedì 27 Aprile 2004 01:00

Giudice usa dovrebbe privilegiare sopravvissuti che vivono in Israele

Gerusalemme, 26 apr. - (Adnkronos/ats) - Israele vuole ottenere una parte maggiore delle centinaia di milioni di dollari che rimangono ancora da distribuire nell'ambito dell'accordo globale del 12 agosto 1998, quando UBS e Credit Suisse si impegnarono a versare 1,25 miliardi di dollari in cambio della rinuncia a cause collettive contro gli istituti elvetici, come pure contro il governo svizzero e

la Banca nazionale. Lo stato ebraico ha chiesto al giudice newyorkese Edward Korman di tornare sulla sua intenzione di privilegiare i sopravvissuti dell'Olocausto che abitano nell'Europa dell'Est.

Per i titolari dei conti in giacenza erano stati riservati 800 milioni di dollari, ma piy dei tre quarti di questa somma non sono stati distribuiti. Il giudice incaricato di ripartire i fondi dovrebbe prendere una decisione finale nel corso delle udienze che cominceranno giovedì.