Il Grande Caino Stampa
Scritto da Ansa   
Mercoledì 21 Luglio 2004 01:00

Una vittima dei reality show. Giovane diciottenne filma il proprio suicidio. A passi sempre più rapidi nel delirio contemporaneo

Un ragazzo di 18 anni, appena compiuti, si e' suicidato, nella sua abitazione di Ostia, vicino Roma, sparandosi un colpo di pistola e prima di compiere il gesto ha girato una videocassetta nella quale spiega i motivi che lo hanno portato a togliersi la vita. Il video e' stato lasciato dallo stesso ragazzo ai genitori del suo migliore amico. Appena vista la cassetta, il giovane ha avvertito i carabinieri che sono andati nell'appartamento di viale Vittoria.
Il video, girato da F.L. con la sua telecamera digitale, e' una sorta di testamento nel quale il giovane suicida spiega, in tre motivi, il perche' e' arrivato all'idea della morte come ''rimedio alle sofferenze''.
In un discorso lucido, determinato e a tratti, hanno spiegato i carabinieri del Reparto Territoriale di Ostia, anche freddo, il giovane racconta al suo migliore amico che il ''primo motivo che lo ha spinto al suicidio rimarra' un segreto tutto personale e che nessuno lo sapra' mai'', poi, aggiunge, ''il secondo e' che voglio smettere di soffrire, il terzo e' che, visto che prima o poi tutti se ne vanno, non ho paura di accelerare questo processo