Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Giugno 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Lui non perde il pelo e loro non perdono il vizio PDF Stampa E-mail
Scritto da Ilfattoquotidiano.it   
Venerdì 17 Febbraio 2017 00:11


Reato di baffo al confine austrotedesco

Un uomo di ventisei anni, Harald Zenz, abbigliato come Hitler, con baffetti e bombetta, è stato arrestato dalla polizia a Braunau, in Austria, con l’ipotesi di apologia del nazismo. L’uomo si aggirava attorno alla casa natale di Hitler da diversi giorni. Gli agenti sono stati allertati da varie segnalazioni che riferivano di un uomo che si aggirava nelle strade della cittadina austriaca vicino al confine con la Germania, con il classico taglio di capelli, i baffi e l’abbigliamento caratteristico del dittatore nazista. Il giovane è ora accusato di apologia del nazismo, un reato punito penalmente in Austria.
“Sapeva esattamente quello che stava facendo”, ha detto un portavoce della polizia, escludendo che il giovane avesse messo in atto uno scherzo o una qualche forma di provocazione artistica. Il giovane era stato avvistato anche nelle strade di Vienna e Graz. Lo scorso ottobre le autorità austriache hanno deciso di demolire la casa natale di Hitler per evitare che continui a essere considerata un luogo di pellegrinaggio per i neo nazisti. L’attuale proprietario ha però fatto ricorso in tribunale contro il provvedimento.

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.