Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Luglio 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
       1  2
  3  4  5  6  7  8  9
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31      

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
Quel che ti stai perdendo! PDF Stampa E-mail
Scritto da Gabriele Adinolfi   
Lunedì 27 Febbraio 2017 01:49


Camerati che occupano il Parlamento e lanciano l'ultimatum al governo

È successo pochi giorni fa a Kiev. Siccome, però, persiste l'autoipnosi che, pur di presentare uno scenario fantasy, mistifica la realtà e la capovolge, risulta odioso a molti registrare che i camerati di Azov fanno quello che loro hanno sempre e soltanto sognato. Essi sono la cattiva coscienza dei borghesucci affascinati da presunte vie rivoluzionarie d'orda che verrebbero da est. Così nei loro confronti, oltre a calunnie e insulti che rivelano quanto ignobili siano gli animi dei nostri "camerati" borghesi messi a nudo, vige la congiura del silenzio.
Li si è accusati di essere al servizio degli ebrei: poi si è scoperto che sia ebrei israeliani (con un reparto regolare inviato da Tel Aviv), sia ebrei internazionalisti arruolatisi nell'unità antifa di cui fa il portaparola Achille Lollo sono, sì, in armi, ma contro di loro.
Li si è accusati di essere atlantisti, ma hanno sempre rifiutato l'adesione ucraìna alla Nato.
Li si è accusati di essere strumenti del governo di Kiev ma con quest'ultimo, che ha assassinato due dei loro quadri e ne ha arrestati diversi, essi si sono scontrati frontalmente.
Di recente i camerati ucraìni hanno chiarito cosa sognano per l'Europa e sembrava di ascoltare Adriano Romualdi.
La scorsa settimana hanno marciato sul Parlamento, lo hanno occupato e hanno lanciato il loro ultimatum al governo e alla maggioranza che lo sostiene: se non cessa immediatamente la politica di privatizzazioni e la politica antisociale di questi giorni (che, sia comunque chiaro, è molto simile a quella russa) essi prenderanno le armi per una nuova rivoluzione.
Che ciò possa avvenire è tutta da vedere, ma per il momento ci troviamo in presenza di camerati eccezionali, esemplari e coerenti. Capisco che li si voglia calunniare e sminuire: le scimmie odiano Zarathustra e tutti gli Efialte di cui è composta la presunta Sparta de noantri aborrono Leonida perché li inchioda alla loro pochezza e alla loro bruttezza.

http://reconquista-europe.tumblr.com/post/157581540026/march-of-the-national-dignity-report-ultimatum

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.