Accedi



Ricerca

Dossier Ricerca

Partner

orion

Centro Studi Polaris

polaris

 

rivista polaris

Agenda

<<  Marzo 2017  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
    1  2  3  4  5
  6  7  8  9101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

NOEVENTS

Altri Mondi

casapound
Comunità solidarista Popoli
L'uomo libero
vivamafarka
foro753
2 punto 11
movimento augusto
zetazeroalfa
la testa di ferro
novopress italia
Circolo Futurista Casalbertone
librad

Sondaggi

Ti piace il nuovo noreporter?
 
La fisarmonica suona per te PDF Stampa E-mail
Scritto da repubblica.it   
Venerdì 17 Marzo 2017 00:45


Per ricordarti l'amore di tanti anni fa

Alla fine ha suonato anche la fisarmonica Oreste Scalzone, nella conferenza-spettacolo che ha tenuto in piazza San Domenico a Bologna, dietro la Procura. Una maniera per rispondere ("non scrivete che voglio difendermi", si raccomanda ai cronisti) all'inchiesta aperta sulle sue parole, pronunciate al termine del corteo di sabato: "Se la polizia attacca necessario difendersi anche con le bottiglie". Lotta continua e l'Internazionale, le canzoni, che il pubblico presente ha seguito canticchiando e coi pugni chiusi alzati. Scalzone è stato uno dei fondatori di Potere Operaio e Autonomia Operaia, dal 1981 al 2007 ha vissuto in Francia sotto la protezione della dottrina Mitterand. È stato condannato in contumacia nel 1988 a 8 anni per associazione sovversiva, pena poi prescritta nel 2007

Un paio di precisazioni. La dottrina Mitterand, contrariamente a quanto si racconta, non serviva a "proteggere i terroristi" ma al contrario a impedire che le minoranze gestite dai servizi internazionali continuassero ad operare indisturbate. Siamo in presenza dell'ennesimo luogo comune accettato acriticamente.

La seconda riguarda Scalzone che qualcuno ha di recente definito "cattivo maestro". Falso, questo è un concetto applicabile a Negri che lanciava il sasso e nascondeva la mano e che si è occupato sempre e soltanto di salvare le chiappe. Al contrario Scalzone non solo è se,pre stato in prima fila ma non ha mai abbandonato nessuno e anzi si è sempre offerto in solidarietà rischiando personalmente.

Qualcosa è stato scritto su di lui in Io fascista ricercato; Gabriele Adinolfi; reperibile al link: http://gabrieleadinolfi.eu/acquista-online/102-io-fascista-ricercato.html

 

Noreporter
- Tutti i nomi, i loghi e i marchi registrati citati o riportati appartengono ai rispettivi proprietari. È possibile diffondere liberamente i contenuti di questo sito .Tutti i contenuti originali prodotti per questo sito sono da intendersi pubblicati sotto la licenza Creative Commons Attribution-NoDerivs-NonCommercial 1.0 che ne esclude l'utilizzo per fini commerciali.I testi dei vari autori citati sono riconducibili alla loro proprietà secondo la legacy vigente a livello nazionale sui diritti d'autore.